NewEntry.eu - A qualcuno piace caldo - Manhattan
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

A qualcuno piace caldo - Manhattan

FILM
A qualcuno piace caldo
Titolo originale: Some like it hot
Un film di Billy Wilder.
Con Jack Lemmon, Marilyn Monroe,
Tony Curtis.
Genere: Commedia, b/n.
Durata: 120 min.
USA, 1959.
Capolavoro assoluto della comicità statunitense, A qualcuno piace caldo del maestro del genere Billy Wilder (mostro sacro di Hollywood abilissimo nel frequentare con enorme successo anche il drammatico) è ambientato a Chicago nel 1929, durante i rocamboleschi anni del Proibizionismo e prende le mosse da un massacro realmente accaduto.
La sera del 14 febbraio il contrabbassista Jerry (Jack Lemmon) e il sassofonista Joe (Tony Curtis) si ritrovano sfortunatamente testimoni della strage di San Valentino, culmine della rivalità tra Al Capone e Bugsy Moran per il controllo del contrabbando dell’alcol cittadino.
Costretti a fuggire dal terribile Ghette, i due squattrinati musicisti riescono a farsi assumere da un’orchestra femminile diretta in Florida, ma, perché ciò avvenga, Jerry e Joe sono costretti a travestirsi, assumendo le vesti di Daphne e Josephine.
Innamorati di Zucchero (Marilyn Monroe), esplosiva suonatrice di ukulele col vizietto della bottiglia e conosciuta durante il viaggio in treno, i due saranno costretti a mettere a tacere i loro sentimenti verso la ragazza e a non svelarsi, dato che, al loro arrivo, scopriranno di soggiornare nello stesso albergo dei propri pericolosi inseguitori, giunti in città per partecipare all’annuale congresso dei gangster.
Le cose si complicano ulteriormente quando un miliardario si invaghisce di una delle due “donne” in fuga.
Divertentissimo e riuscito gioco delle parti, dove allusioni e ambiguità sessuali scombussolarono le coscienze dei benpensanti all’uscita del film (condannato anche dalla Catholic Legion of Decency e censurato in Kansas che considerò il “travestitismo un tema troppo disturbante”, A qualcuno piace caldo rimarrà senza dubbio il più famoso e celebrato gioiello comico di Billy Wilder. Splendida la Monroe, sempre a suo agio nelle commedie dal retrogusto amaro, qui al massimo della celebrità mentre intona sensualmente l’immortale I Wanna Be Loved by You, incarnando un nuovo mito femminile di sensualità Hollywoodiana in favore di un erotismo più solare e ingenuo, molto distante dalle languide figure di “femme fatale” che avevano spopolato negli anni precedenti (basti pensare alla stessa Monroe algida e calcolatrice in Niagara del 1953 o all’affollata banda di dark lady del noir, capitanate dalla perfida Barbara Stanwyck de La fiamma del peccato del 1944, eccezionale pellicola archetipica del genere, cosceneggiata e diretta ancora da Wilder. Donne senza cuore e sicure del proprio fascino, usato sistematicamente per assoggettare lo sventurato di turno al loro volere che, praticamente sempre, sfociava in un atto criminoso.
Forse non tutti sanno che, per interpretare A qualcuno piace caldo, Jack Lemmon e Tony Curtis furono sottoposti ad un “corso intensivo di camminata sui tacchi”, ad opera di un ballerino di cabaret.
Manhattan
INGREDIENTI
PER 1 COCKTAIL
Whisky canadese: 6 cl (2 oz)
Vermouth rosso: 3 cl (1 oz)
Angostura: qualche goccia
Gradi alcolici: 23
Calorie: 203
PREPARAZIONE
In un cilindro graduato misurare 6 cl (2 oz) di whisky canadese e versarli in una caraffa di vetro. Ripetere l’operazione con 3 cl (1 oz) di vermouth rosso. Aggiungere qualche goccia di angostura e alcuni cubetti di ghiaccio. Mescolare il tutto con un cucchiaio a manico lungo e versare in una coppetta precedentemente raffreddata in freezer, trattenendo il ghiaccio in modo che non finisca nel bicchiere. Decorare con una ciliegina rossa infilzata in uno stecchino lungo.
Ricette dei Cocktail
Gianfranco Di Niso
Schede del Cinema
Davide Manzoni
Le altre ricette potete trovarle all’interno del libro
 “Movies & Cocktail.

Letto 1647 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy