NewEntry.eu - Avis: il donatore che viaggia

Avis: il donatore che viaggia

Estate è sinonimo di vacanze, ovviamente anche per i donatori di sangue. C’è chi riesce ad effettuare la donazione prima di partire, ma molti vengono chiamati poco dopo il rientro. L’attenzione e le giuste precauzioni riguardano chi ha soggiornato all’estero, in Paesi in cui c’è il rischio di contrarre malattie tropicali, subtropicali e infettive e zone con condizioni igienico-sanitarie a rischio: sospensione di 3 mesi dal rientro in assenza di sintomi. Sospensione di 4 mesi per coloro che prima della partenza hanno dovuto fare vaccini. Sospensione di 4 mesi anche per chi durante le ferie ha avuto rapporti sessuali occasionali o a rischio. Sospensione di 4 mesi per tatuaggi, foratura per orecchini e piercing. Al ritorno dalle ferie in luoghi esotici o per qualsiasi comportamento extra, ogni donatore deve comunque responsabilmente rivolgersi al medico della propria sede Avis e chiedere informazioni personalizzate prima di effettuare una donazione. Questo nel rispetto del ricevente, oltre che per la salute stessa del donatore. Di sangue ce n’è sempre molto bisogno, sia per gli interventi programmati che per le urgenze, anche d’estate, perciò ogni avisino è cosciente che deve mantenere uno stile di vita sano, per poter periodicamente donare il proprio sangue. Per informazioni la nuova sede Avis (palazzina ingresso Ospedale) è aperta il sabato mattina dalle 10 alle 12 tel 0309651693 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Ornella Olfi
Letto 2459 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy