NewEntry.eu - Nella Casa di Doroty
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Nella Casa di Doroty

Buongiorno nonna Grazia, non puoi immaginare quanto mi ha fatto piacere ricevere una tua lettera sulle pagine di new Entry.  Mentre scorrevo le tue parole pensavo alla tua meravigliosa Puglia, alle onde del mare che accompagnano le tue letture mentre leggi le nostre storie.....
Non si smette mai di essere insegnanti: il tuo occhio di riguardo nei confronti di questi bimbi lo dimostra.  Il giorno 20/03/17, presso la sala Consigliare del Comune di Brembate di Sopra, tutte le famiglie della chat “Nella casa di Dorothy “ si sono incontrate;  piccoli pezzi, che sono andati a ricomporre il puzzle dell’immenso cielo dell’autismo. Nascosto dietro alle parole, alle immagini, c’era tutto  un mondo che ha mostrato il proprio volto, ognuno  raccontava il proprio vissuto fatto di lotte interminabili per rendere la vita del proprio figlio sempre meno distaccata da una realtà che non coinvolgeva il suo funzionare come quello del resto del mondo. Si è aperta la stanza segreta della propria intimità dove ognuno tiene ben nascosto sotto la coperta del proprio orgoglio la propria vita; ma se non racconti, gli altri non apriranno mai quella porta, allora siamo divenuti la chiave che ha permesso di dire “l’autismo non è un segreto ma un discorso da condividere per poter comprendere”.
Molti parlavano della profonda solitudine che avvolge come una ragnatela invisibile, la loro vita, il vuoto nel vuoto. Forse “la casa di Dorothy” aiuta tutte a scaricare, a bordo della chat, la propria stanchezza; consapevoli che mani amiche sono sempre pronte ad accoglierle a bordo, come marinai che dirigono la propria rotta verso un isola di conforto.
Tu disegni il futuro e un vento dispettoso manda tutto all’aria. Cammini sicura nella certezza di un domani sereno ed ecco,  come un treno che corre ad altissima velocità, ti passa accanto una diagnosi che distrugge ogni tuo piano, ma non sei preparata e lì che cadi a terra senza energia.
Non vorresti mai essere stata invitata a questa danza! Ma comprendi che sul palcoscenico della vita, tuo figlio è divenuto l’attore principale, ed ora tocca a te diventare il mago di Oz che dirige lo spettacolo; cercare nel cammino una Dorothy, come insegnante di sostegno, che creda in tua figlia e che lotti insieme a te; un leone come Comune che trovi il coraggio di dare alla tua bambina tutti i servizi necessari  per garantire le ore necessarie di educatore; uno spaventapasseri come istituzioni  che abbiano l’intelligenza di comprendere che si deve fare sempre di più; ed infine un uomo di latta che sia la società che abbia un cuore per amare Morgana per come è, voglio terminare con delle parole rivolte ad una vicina delle nostre mamme, che  non comprende la difficoltà  che si affronta con questi figli:
“Cara vicina, io ben poco so di te, ma credimi è bastato quel semplice dito premuto sul campanello per riconoscere il mondo a cui tu appartieni, fatto di piccolezze, di meschinità, di miseri sguardi volti a trovare ad ogni costo il diverso, il più debole e tu vicina cara sei il lupo famelico che si avventa sulla preda e la divora. Ma sappi che stai fuggendo da un prolungamento delle tue giornate, perché tu stessa sei infelice e sola, rifiutata da una vita che ti ha messo ai margini della felicità e invece che comprendere la mia solitudine mi fai la guerra, ma credimi finirai col essere inghiottita dalla tua stessa disperazione”

Ti abbraccio oggi per i giorni che verranno
e non mi troveranno nel tuo domani,
ti abbraccio oggi per quando non sarò nel tuo presente
e ti domanderai quando torna mamma?
Ti abbraccio oggi perché ti rimanga  
a livello epidermico tutto il mio amore,
ti abbraccio come solo una madre sa farlo,
con tutta la carnalità dolorosa
di chi sa che dovrà dirti addio,
sola in questo mondo di assente compassione,
ti abbraccio ora perché domani
non sarò nelle giornate ad asciugarti le lacrime,
piccola creatura indifesa,
questo mi tormenta come una lama tesa
in un cuore già distrutto
Valsecchi Tiziana

Siamo un gruppo di mamme di bambini autistici. Abbiamo creato una chat whatsapp, a cui abbiamo dato il nome  “Nella casa di Doroty”. Qui ci scambiamo opinioni, ci confrontiamo ed ogni tanto ci incontriamo per un caffè. Se anche tu hai un vissuto simile e vuoi entrare in chat, contattaci:
Valsecchi Tiziana - Cell. 329 98 05 488

Letto 1189 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy