NewEntry.eu - I GRASSI o LIPIDI (2^ parte)
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

I GRASSI o LIPIDI (2^ parte)

Eccoci di nuovo qui!! Certo che il tempo vola! Sono già passate 2 settimane dalla prima “lezione” in cui abbiamo parlato del primo macronutriente e cioè i lipidi. Allora avete studiato?? In tanti hanno letto con molto interesse la prima parte e, infatti, ci hanno fatto visita in Erboristeria a Presezzo oppure ci hanno contattato tramite mail, in quanto volevano saperne di più sull’argomento lipidi, soprattutto su trigliceridi e colesterolo, come abbassare i valori e tenersi nel range fisiologico. Bene bene, ora finirò di scrivere la 2ª parte dell’articolo e darò tutte le informazioni, anche per chi ha avuto la pazienza di aspettare la nuova uscita.
Riassumendo brevemente, abbiamo detto che i principali principi nutritivi si dividono in micronutrienti e macronutrienti. Proprio in quest’ultimo gruppo fanno parte i lipidi o grassi, insieme a proteine, carboidrati, fibra e acqua che andremo a sviscerare nei prossimi articoli.
Nella giusta quantità i lipidi sono importantissimi per il ciclo vita, infatti, hanno funzione energetica, strutturale e veicolare. Ci siamo lasciati che stavamo parlando di lipoproteine, e le più comuni sono appunto le LDL e le HDL. Abbiamo visto che le LDL o “colesterolo cattivo” deve essere monitorato e tenuto a livelli bassi, perché se troppo alto, il colesterolo può attaccarsi alle pareti venose, causando la cosiddetta placca arteriosclerotica, che può portare alla formazione di pericolosi trombi.
Le HDL o “colesterolo buono”, si caratterizzano per un modesto contenuto di trigliceridi e la loro funzione è l’opposto delle LDL, cioè fungono da spazzini inglobando il colesterolo in eccesso. Una volta inglobato, tornano al fegato liberando al suo interno il loro carico lipidico. Il fegato potrà così recuperare il colesterolo in eccesso oppure eliminarlo attraverso la bile. Parlando di “colesterolo cattivo”, non possiamo non parlare dei famosi AGE (Acidi Grassi Essenziali). Vengono definiti essenziali perché non sono prodotti dall’organismo e quindi devono essere assunti con l’alimentazione; sono in grado di diminuire l’LDL a favore di quello buono. Ok mi direte, ma adesso che ci hai spiegato che dobbiamo assumere più AGE, ci vuoi dire in che alimenti possiamo trovarli??? Ci arrivo, ci arrivo…ma prima voglio complicarvi ancora un po’ la vita, ricordandovi che oltre agli AGE, abbiamo altri 2 tipi di acidi grassi, ossia: gli acidi grassi saturi e gli acidi grassi insaturi. Non mi credete…leggete una qualunque etichetta di un qualunque tipo di alimento e nella tabella nutritiva, vedrete segnalate le 2 voci! Quindi abbiamo detto che esistono 3 Acidi Grassi: saturi, insaturi e essenziali. Vediamoli:
 Saturi: si trovano nei prodotti di origine animale (uova, latte e derivati, carni grasse), ma possiamo trovarne anche in alimenti di origine vegetale (olio di cocco o di palma). Un eccesso di lipidi saturi aumenta in modo significativo il colesterolo con tutte le conseguenze viste finora;
 Insaturi: si trovano principalmente nell’olio d’oliva e nella frutta secca. Possono essere consumati con meno problemi rispetto ai grassi saturi poiché riducono la colesterolemia;
 Essenziali: sono contenuti in buone quantità nel pesce e nella frutta secca. I due esponenti maggiori sono gli Omega 3 e gli Omega 6.
Gli Omega 3 (Acido Linolenico) e gli Omega 6 (Acido Linoleico) sono veramente importanti per la nostra salute; alcune delle loro funzioni principali, le possiamo così riassumere:
 Omega 3: abbassano i livelli plasmatici di trigliceridi, oltre ad avere la capacità di ridurre l’aggregazione delle piastrine (effetto antitrombo);
 Omega 6: abbassano la colesterolemia, riducendo i livelli plasmatici delle LDL.
Attenzione che però gli omega 6 riducono in parte anche il “colesterolo buono” o HDL.
Ora, in mezzo a tutte queste nozioni, non proprio semplicissime, soprattutto per chi è la prima volta che ne sente parlare, vi voglio lasciare con qualche indicazione comportamentale, semplice, scontata per i più, ma utile: limitare il consumo di grassi da condimento e da cucinare; preferire i grassi di origine vegetale; utilizzare i grassi da condimento a crudo (max 1 cucchiaio-13gr.) ed evitare di riutilizzare grassi e olii già cotti; mangiare pesce spesso (2/3 volte alla set.); preferire carni magre, consumare non più di 2-3 uova alla settimana.
Ovviamente vi ricordo che esistono prodotti naturali per aiutare il nostro organismo a combattere colesterolo e trigliceridi in eccesso. Affidatevi a professionisti che vi sappiamo seguire ed indicare un giusto riequilibrio alimentare. Noi oltre che informarvi, vi possiamo seguire anche in questo, è il nostro lavoro e crediamo di saperlo fare bene! Bene e con questo chiudiamo il capitolo lipidi, sperando di avervi dato le giuste informazioni in un argomento vasto come questo; ovviamente sono, siamo, sempre a disposizione per qualunque chiarimento, anche solo per la voglia di conoscere!!

Per ulteriori informazioni, dettagli, CONSULENZE PRIVATE o TRATTAMENTI/MASSAGGI TERAPEUTICI MANUALI ci potete contattare: Mail negozio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
- Sito: www.erboristeriapresezzo.com oppure ci trovate in negozio ERBORISTERIA IL VISCHIO E LA QUERCIA, Via Vittorio Veneto, 1064 Presezzo. TEL 035/4156226.
Ivan Mangili e Katia Mussetti

Letto 220 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy