NewEntry.eu - Ilaria Bleve: un... occhio alla fotografia
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Ilaria Bleve: un... occhio alla fotografia

Tutto è nato per caso, da una risposta ad un annuncio in cui si proponeva di realizzare qualche fotografia. “Mi sono candidata, ho accettato e mi sono ritrovata immersa in un mondo straordinario” racconta Ilaria Bleve, fotomodella a 34 anni di età che dalla sua Verona è andata alla scoperta di un mondo nuovo come quello della fotografia. Inutile dire che, col corpo ed i lineamenti che si ritrova, le è bastato poco per conquistare i fotografi e diventare super-gettonata nel Nord Italia. A tal punto che, fra una trasferta e l’altra, sta spuntando persino l’occasione per entrare a far parte del magico mondo del cinema. Se son rose fioriranno, per ora però tutto pare essere a favore di questa ragazza che la fotografia l’ha scoperta tardi “ma nel momento giusto per essere preparata a viverla sia fisicamente che psicologicamente”. Inutile, persino superfluo, raccontare delle cattiverie e delle malignità a cui è andata incontro per un semplice scatto in costume o per aver scommesso sulla propria immagine. I giudizi, taglienti più che mai, sono arrivati anche dalle persone a lei più care.
“Ma io proseguo sulla mia strada, sento che questa della fotografia può trasformarsi da passione in lavoro” rincara la dose Ilaria, un passato da ottica nell’azienda di famiglia e un futuro tutto da scrivere diviso fra set, shooting e… chissà cosa.

Riavvolgiamo il nastro: che ragazza sei stata?
Partiamo dalla scuola dove, oltre a non avere un aspetto fisico soddisfacente, ero anche una testa dura. Non mi piaceva per nulla studiare, pensavo solo ad andare a combinare le marachelle con mio fratello. Finite le scuole ho iniziato a viaggiare molto all’estero ed ho iniziato ad essere attratta nuove culture, a girare ed apprezzare l’arte sotto ogni forma che siano quadri o architettura.

Da qualche mese sei entrata nel campo della fotografia.
Una scommessa nata per caso, rispondendo alla proposta di un fotoamatore che cercava una ragazza per degli scatti. Posso dire che… in un click, la mia vita è cambiata. Ho lasciato il mio lavoro da ottica, mi sono buttata in questa nuova avventura.

Un cambiamento importante: come lo hai vissuto?
Mi sono buttata in un mondo nuovo, lasciando l’affetto delle mie colleghe che insieme a me e alla mia famiglia hanno lavorato, e continuano a farlo, per garantire standard di servizio para-medico sempre elevati forniti dalla Nuova Ottica. È un lavoro che adoro, trasmessomi con entusiasmo e passione dal mio babbo. 4Per ora, però, ho scelto una strada differente.

Effetti della fotografia?
Mi ha regalato autostima, popolarità, la voglia di puntare su di me. E poi… la possibilità di conoscere persone nuove, di confrontarmi su tutto ciò che c’è di artistico. Sono all’inizio, ne sono consapevole, ma mi piace sognare in grande ed immaginarmi su un catalogo o una brochure per la pubblicità di un prodotto.

Le prime foto hanno avuto un effetto… valanga.
Diciamo che dopo aver pubblicato i primi scatti sui social… di proposte ne sono arrivate! Come sempre, da cosa nasce cosa, il passaparola è stato cruciale e tutto si è sviluppato per diventare importante. In più, la fotografia mi dà la possibilità di viaggiare e di muovermi, un altro tassello fondamentale che mi ha fatto propendere verso questa strada.

Tanti scatti che raccontano molti lati di te.
Mi piace sperimentare senza esagerare, la volgarità non fa parte di me. Ma ho anche buona confidenza col mio fisico, ne apprezzo i pregi e ne conosco i difetti.
Mi piace puntare sul mio sguardo, curo il corpo ma non penso di avere tutta questa sensualità. Poi sta agli altri giudicare.

Nel quotidiano che ragazza sei?
Sempre in movimento… e per questo sempre comoda! Mi piace l’idea di essermi messa in gioco, sento che è il momento giusto!

Oltre alla fotografia… c’è di più.
Ho sempre avuto la passione per la fotografia, adoro cogliere scatti delle varie zone che visitavo. Nella vita quotidiana oltre a perdermi a visitare la città in cui vivo sono appassionata di tennis e lo pratico attivamente. In estate mi piace perdermi in quello che è stato il mio primo amore: il mare! Mio papà è leccese e io mi sento estremamente legata a quella terra tanto da averla tatuata sul corpo. Pratico apnea e subacquea, mi piace immergermi in un mondo che mi estranea dal tutto il resto. Come altre passioni mi piace porre in un posto di rilievo la musica principalmente musica italiana, quando sono in giro non posso stare senza le mie cuffiette. Dal lontano 1993 sono una vera e proprio fanatica di Laura Pausini, ho perso il conto di quanti concerti ho seguito…
CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/ilavr83/

Letto 77 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy