NewEntry.eu - TESTIMONIANZA DI MARIO: LA SVOLTA NELLA SUA VITA

TESTIMONIANZA DI MARIO: LA SVOLTA NELLA SUA VITA

Ciao sono Mario e sono un alcolista. Dopo una lunga sofferenza nel cercare di trovare un metodo per smettere di bere, dove tutti mi dicevano che dovevo smettere ma non come fare, per la prima volta sentendo un mio collega di lavoro che non beveva da tre mesi gli chiesi come aveva fatto lui. Mi ha detto che frequentava Alcolisti Anonimi. Così ho riflettuto rendendomi conto che all’incirca ogni tre o quattro giorni ero ubriaco. Per me riuscire a non bere per tre mesi era già una vittoria perciò chiesi all’amico se potevo partecipare anch'io alle riunioni.
Ci mettemmo d’accordo per la sera dopo per andare al gruppo. Sono entrato in gruppo la prima sera, il 17 settembre 1984. Pensavo di andare in mezzo a barboni e ubriaconi e mi resi conto che l’unico ubriaco ero io perché avevo bevuto per farmi forza e coraggio per entrare in gruppo. Le parole che mi hanno colpito di più quella sera era che non era l’ultimo bicchiere che mi faceva male. Così mi hanno detto ”Prova a non bere il primo bicchiere per 24 ore”. La cosa che mi ha incoraggiato di più nel sentire le testimonianze era che il metodo delle 24 ore funzionava. Al di là delle loro vicissitudini, essendo io più giovane di 10-15 anni, mi sono rispecchiato dentro nelle storie... ed è come se mi avessero letto nel pensieri e come se mi conoscessero da prima.
Ma all’infuori del mio amico che mi ha accompagnato, le altre persone non le avevo mai viste ne conosciute. E così iniziai a fare le mie prime 24 ore e ho visto che non era poi così difficile smettere di bere. Ma Alcolisti Anonimi di hanno fatto di più. Mi hanno dato un programma composto di dodici passi, dodici tradizioni, dodici concetti che racchiudono i tre legati: recupero, unità, servizio. Alcolisti Anonimi mi ha attratto per la disponibilità degli amici e la condivisione del programma.
Nel confrontarmi con le altre persone mi sono accorto che ero pieno di rabbia, rancore, risentimento e con tanta voglia di vendicarmi per i torti subiti. Ma con il tempo ho capito grazie ad un amico che mi ha preso benevolmente sotto la sua protezione giorno dopo giorno. che dovevo cambiare il mio modo di pensare, di parlare e di agire. E’ stato un lungo percorso con diverse scivolate, difficoltà nel cercare di fare le cose giuste con onestà e sincerità. Pian pianino mi sono accorto di avere un brutto carattere da gestire, soprattutto le mie emozioni, avendo lasciato i miei istinti liberi di agire senza controllo.
Ho imparato che la vendetta, i rancori non servono a niente se non a star male e non vedere le cose belle che passano vicino come ad esempio il vivere tranquillo, sereno. Grazie al programma ho imparato a vivere un giorno alla volta senza pormi delle mete e limiti. Ogni giorno provo a fare del mio meglio nel lavoro, in famiglia, con gli amici e nella società. Ho imparato a cercare a restituire ciò che gratuitamente mi è stato donato mettendo a disposizione il mio tempo e le mie capacità ad Alcolisti Anonimi.
Io, che non sono mai stato costante a portare a termine un progetto non avrei mai pensato di frequentare ancora dopo 35 anni il gruppo.
Cosa mi spinge a farlo? Se attraverso la mia esperienza e l’aiuto del gruppo riusciamo a trasmettere al nuovo venuto la possibilità di una vita nuova senza bisogno di rincorrere all’alcol. tutte le nostre sofferenze si tramutano in soddisfazione nel vedere l’amico nuovo trasformare la propria vita in positivo. Ringrazio Alcolisti Anonimi per ave trasformato la mia vita.
Mario

Letto 332 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy