NewEntry.eu - Il Groppello

Il Groppello

Le zone di produzione e vitigni del Groppello Valtenesi mappaIl Garda Classico DOC si produce intorno al lago da cui prende il nome, nelle diverse varietà Bianco, Chiaretto, Rosso, Rosso Superiore, Groppello, Groppello Riserva. Il Groppello è un vino caratteristico della Valtenesi, in provincia di Brescia. Attualmente in Valtènesi si distinguono tre biotipi di pregio di Groppello: il Gentile, il Mocasina e il S.Stefano.
Le origini del vino Groppello
Il nome Groppello ha origini remote legate alla forma del grappolo del vitigno, contraddistinto da forma chiusa, serrata, compatta come una "pigna", di derivazione certamente dialettale come fusione dei termini lombardi (grop) e veneti (gropo) e spesso alternata con la dizione di "pignola" per analogia di raffronto anatomico. Con questo nome sono state indicate tipologie di viti molto diverse fra loro, con frutti bianchi o neri aventi però sempre in comune il grappolo compatto a forma cilindroconica ed acini serrati. Si possono associare al vino Groppello svariati e antichi sinonimi per definire questo prodotto. Il Groppello bianco si chiama anche Gropel, Gropel Cremones, Pignola bianca veronese e Gropela bianca e quello Rosso vanta ben nove termini per identificare il vino Groppello nero; Grapello, Gallazzone, Gropel, Gropel fi, Gropel Cremones, Grupela Veronese, Groppel e Gruppello nero.
Storicamente il Groppello, oggi coltivato per la maggior parte in Valtènesi, ha nobili origini etrusche, romane o barbariche d'alto medioevo.
Descrizione
E' un rosso delicato e di pronta beva, speziato con note fruttate, vellutato e piacevole, che si accompagna ai primi piatti saporiti, a carne di tutti i tipi e a formaggi di media stagionatura. Dopo un invecchiamento di almeno due anni si ottiene il "Riserva", prodotto più ricco, intensamente speziato di spezie dolci, corposo, di ottimo spessore gustativo, adatto al medio invecchiamento. Ogni anno tra agosto e settembre si svolge la Fiera di Puegnago, 3 giorni di degustazioni ed eventi legati al Groppello.
Analisi
Colore: rosso brillante, con profumo delicatamente fruttato, offre al gusto un sapore asciutto.
Odore: profumo delicatamente fruttato
Sapore: gusto asciutto
Servizio: va servito a temperatura ambiente, dai 12° ai 15° in bottiglia, dai 14° ai 15° nel bicchiere e va sempre servito in bicchieri ampi, tipo il ballon, per esaltarne gli aromi.
Abbinamenti in cucina
E’ un vino che bene si abbina in cucina con la soppressa veneta, vitello in salsa di noci, salame d'asino, formaggi stagionati e piccanti, oltre che con i piatti classici tradizionali della cultura gastronomica bresciana. Il Groppello Riserva si può abbinare a piatti più saporiti di carni rosse, al tipico spiedo bresciano, a molti secondi della cucina regionale gardense.

Letto 37 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Link utili

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy