NewEntry.eu - CHIAMATEMI ANNA

CHIAMATEMI ANNA

Chiamatemi Anna tocca il cuore e l’anima delle persone che la guardano e lascia dentro ad ogni spettatore un sentimento di gioia e di amore con le sue frasi profonde e meravigliose.
Chiamatemi Anna (Anne, intitolato Anne with an “E” su Netflix) è una serie televisiva canadese basata sul romanzo Anna dai capelli rossi di Lucy Maud Montgomery, adattato da Moira Walley-Beckett. Viene trasmessa dal 19 marzo 2017 su CBC Television in Canada e su Netflix internazionalmente dal 12 maggio 2017.
La serie parla delle avventure della giovane Anna, che, dopo aver passato l’infanzia in orfanotrofio, viene mandata per errore a vivere con gli anziani fratelli Marilla e Matthew Cuthbert. Dopo un’iniziale diffidenza nei confronti di Anna, i due fratelli cominceranno a conoscerla meglio, e la bambina cambierà per sempre le loro vite.
Trama
Anna Shirley nasce il 23 marzo sul finire del XIX secolo a Bolingbroke, nella Nuova Scozia, da Walter e Bertha Shirley, due insegnanti di liceo. Purtroppo dopo tre mesi entrambi i genitori muoiono di una malattia infettiva, ed Anna, non avendo altri parenti, viene affidata alla signora Thomas, una vicina povera e con il marito alcolizzato. La bambina vive con la famiglia Thomas fino all’età di 8 anni, accudendo i figli della signora, fino a che il marito, mentre picchiava Anna morì. A questo punto per Anna non c’è più posto nella famiglia e viene quindi affidata alla signora Hammond, che vive con il marito e i suoi 8 figli (tra cui tre coppie di gemelli) in una misera baracca in riva al fiume. La bambina, esperta di bimbi piccoli, accudisce anche i figli della signora Hammond, fino a che, con la morte del marito avvenuta due anni dopo, viene affidata all’orfanotrofio di Hopetown, dove rimane per quattro mesi. In questo periodo, Anna viene presa in giro dalle sue compagne, a causa della sua spiccata immaginazione.

CITAZIONI: “Anne”

“È bello leggere storie malinconiche
e immaginare di viverle eroicamente.
Ma non è facile quando in realtà sei infelice.”

“Non è bello pensare che domani è un giorno nuovo ancora privo di errori? Ci sarà un limite
agli errori che una persona può compiere e
quando io arriverò al limite allora non ne farò più.”

“Credo che sia terribile oltre ogni misura perdere chi vuoi bene. In un solo secondo, in un attimo se ne va per sempre e non puoi far nulla per cambiare le cose o per poterla riportare indietro.”

“Ho deciso che sarò io l’eroina della mia storia. E sono abbastanza ferma nella convinzione
che l’amore non sia l’obiettivo della vita.
Scelgo me stessa, così non rimarrò mai delusa.”

“Quando un tenero affetto si è accumulato in noi per molti anni, l’idea che potremmo accettare qualunque cosa in cambio di esso sembra sminuire la nostra vita.”

“Non è meraviglioso
che ogni giorno sia un’avventura?”

“Preferisco immaginare che ricordare.
I ricordi brutti però sono molto insistenti.”

“Se tutto il mondo ti odiasse e ti credesse cattiva, mentre la tua coscienza ti approvasse
e ti assolvesse dalla colpa,
allora non saresti senza amici.”

“Grandi idee devi poterle esprimere con grandi parole.”

Ilaria Boffetti

Letto 46 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Link utili

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy