NewEntry.eu - SCOPERTI RAGNI IN CRIPTE DI 150 ANNI FA...
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

SCOPERTI RAGNI IN CRIPTE DI 150 ANNI FA...

Nello scorso dicembre 2012, lo staff del London Wildlife Trust ha scoperto una colonia di ragni, appartenenti ad una rara specie di caverna, che aveva colonizzato alcune cripte della Egyptian Avenue all’interno del Cimitero di Highgate. Il primo dato interessante su questo ritrovamento è che questi ragni, presenti a centinaia all’interno del cimitero, appartengono alla specie Meta bourneti, la più rara tra le due specie Meta e nota per vivere in caverne e miniere. I Meta bourneti sono ragni fotofobici che vivono all’interno di caverne o tunnel scavati da animali. La loro fotofobia è tale che anche la luminosità di una notte senza luna sembra essere troppo per loro; pare quindi curioso che abbia scelto Londra come casa. Il Meta bourneti, in realtà, non è totalmente fotofobico: gli esemplari maturi fuggono dalle fonti di luce, ma gli individui giovani ne sono invece attratti, in modo tale da poter colonizzare nuovi siti idonei alla loro vita da adulti. In questo modo potrebbero aver trovato terreno fertile all’interno delle cripte del cimitero di Highgate, e aver prosperato nella loro oscurità totale. Il dato più sensazionale riguardo alla scoperta è invece la possibilità che questi ragni si siano insediati nel cimitero oltre 150 anni fa, e non se ne siano mai andati.
Il cimitero di Highgate è stato aperto nel 1839 come risposta alle richieste di sepoltura non più evadibili dai cimiteri londinesi preesistenti. Nel corso del tempo è arrivato ad accogliere oltre 53.000 tra tombe e cripte e si è meritato il titolo di riserva naturale.
Al suo interno sono sepolti, tra gli altri, Karl Marx, il fratello minore di Dickens, Michael Faraday e Adam Worth, la mente criminale che ha probabilmente ispirato il personaggio di Professor Moriarty. Alcune delle cripte sono veri e propri monumenti di valore storico risalenti all’epoca vittoriana, e non sono mai state aperte se non al momento della deposizione dei corpi che sono ospitati al loro interno.
E’ possibile, quindi, che i ragni Meta bourneti si siano insediati al loro interno oltre un secolo e mezzo fa, vivendo in totale oscurità fino ad oggi e affidando ai giovani ragni il compito di trovare nuove cripte in cui abitare. A giudicare dalle loro dimensioni (tre centimetri di un esemplare adulto in natura), non sembrano soffrire l’isolamento o la fame, anzi, sembrano essersi ambientati alla perfezione all’ambiente del cimitero. I Meta bourneti si nutrono generalmente di piccoli insetti, e hanno bisogno di temperatura (7°C) e umidità costanti durante tutto l’arco della loro vita.
La loro riproduzione avviene tra luglio e agosto: la femmina crea un bozzolo di 2-3 centimetri di diametro appeso ad una serie di fili di seta, al cui interno verranno deposte tra le 200 e le 300 uova. Dopo due o tre mesi le uova si schiuderanno e i piccoli ragni inizieranno a colonizzare l’habitat della nascita o nuovi territori, forti della loro resistenza alla luce naturale o artificiale. Per sopravvivere non faranno affidamento su una ragnatela più o meno complessa, ma rimarranno appesi ad un  robusto filo di seta in attesa che qualche insetto incauto si avvicini troppo a loro.
“La scoperta di questa importante popolazione di ragni nel cuore di Londra mostra che i cimiteri come Highgate possono fornire un rifugio alla fauna selvatica” spiega Tony Canning del London Wildlife Trust.

Letto 1883 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy