NewEntry.eu - “IL SEGRETO DELLA COLLANA DI PERLE” di Jane Corry
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

“IL SEGRETO DELLA COLLANA DI PERLE” di Jane Corry

“IL SEGRETO DELLA COLLANA DI PERLE”
di Jane Corry

Jane Corry ha lavorato per il Times, il Daily Telegraph, il Daily Express, il Daily Mail e altre famose testate nazionali. Come Sophie King insegna scrittura creativa presso la Oxford University e ha scritto romanzi e racconti pluripremiati che hanno per argomento la caotica vita familiare. Il Segreto della Collana di Perle è il suo primo romanzo storico. Il libro si ispira alle storie raccontate dai suoi nonni che erano coltivatori di gomma nel Borneo e sul conto del suo bisnonno, che era stato un famoso pittore vittoriano. La scrittrice ha ereditato la sua collana di perle da una prozia e la indossa ogni giorno, anche quando va a giocare a tennis. Caroline è l’ultima delle quattro donne della sua famiglia entrata in possesso della splendida collana di perle tramandata da generazioni di cui si narra in questo romanzo. L’ha ereditata alla morte della prozia Phoebe, una donna burbera e scontrosa con i famigliari ma sempre gentile ed affettuosa col marito Victor. Caroline  sta attraversando  un brutto periodo; ha scoperto che il marito Simon, quarantenne di bell’aspetto, giornalista in carriera, la tradisce da tempo con una tirocinante della redazione e per evitare sofferenze ai tre figli non sa decidersi a separarsi. Le viene in aiuto Diane, una vecchia cara amica di sua nonna Rose, che le propone un soggiorno di riflessione con i figli nel suo cottage in riva al lago. Qui leggendo i diari della nonna materna mai conosciuta, ereditati  dalla prozia, e le lettere private di sua madre Helen scoprirà realtà sconosciute e sentimenti che le due donne avevano tenuto nascosti a tutti, persino ai loro stessi figli. Non è mai stato facile per le donne vivere le proprie aspirazioni  ed i propri sentimenti né ai tempi di Rose, a cavallo tra le due guerre, né negli anni Cinquanta e Sessanta, quando Helen lavorava come infermiera e lottava per emanciparsi dalle idee del marito, né ai giorni nostri, quando una donna è ancora costretta a scendere a compromessi coi propri sentimenti per il bene della sua famiglia.
Tutto ebbe inizio con la sua bisnonna Louise che dopo la prima notte di nozze ebbe in dono dal marito medico, uomo affascinante discendente da nobile famiglia, la collana appartenuta a sua madre. Figlia di un noto pittore ritrattista,  anch’essa aveva la passione della pittura  ma le rigide convenzioni sociali di quei tempi la relegarono al ruolo di moglie e di madre. L ’impossibilità di esprimersi e di maturare come pittrice fece di lei una persona depressa,  infelice a tal punto che s’ impose il silenzio rifiutandosi di parlare persino con le figlie nate da quell’ infelice unione: Rose, Grace e Phoebe…….
Rose vive agiatamente in famiglia dove persistono regole rigide, ha ereditato dal nonno “ l’occhio” per la pittura,  la sua adolescenza è serena anche se a causa di una malattia perderà la sorella Grace. Durante una visita in ospedale dove si recava a portare conforto a Duncan, un ragazzo reduce dalla guerra, incontra suo fratello Charles che la chiederà in sposa. Come dono di nozze riceve dalla madre la famosa collana di perle che, essendo morta la sorella, adesso tocca a lei, ed un biglietto di poche righe che le esprimono il suo amore materno nonostante, a causa delle vicissitudini famigliari, si fosse ritirata ad una vita solitaria. Dopo il matrimonio si trasferì nel Borneo con il marito che aveva una tenuta dove estraeva il caucciù. Laggiù gli usi e costumi erano molto diversi da quelli a cui era abituata ed anche il comportamento di suo marito nei suoi confronti mutò completamente, l’unico legame che la univa alla propria famiglia era quella collana di perle. Dalla vita coniugale, che le riservò molti dispiaceri, nacquero Roger, Goffrey, Helen e Franck…….
Helen perse la madre in tenera età e venne allevata insieme al fratello Franck dalla zia Phoebe che non aveva un buon carattere e mal sopportava i bambini. I fratelli maggiori restarono con il padre e ritornarono nel Borneo. Pur avendo ereditato dal nonno  l’estro per la pittura dovette abbandonare l’idea della scuola d’arte e scegliere la professione di infermiera. Erano gli anni quaranta ed il suo trasferimento a Londra, che trovò meravigliosa, le fecero acquisire indipendenza ed  assaporare la libertà. Al corso conobbe Maggy, una ragazza benestante che divenne la sua migliore amica e la iniziò alle feste ed ai rapporti con i giovani della loro età. Fece un matrimonio riparatore con Bob, un ingegnere, e per motivi economici andarono a vivere nella villetta della suocerativi economici Conosce Clive ma durante la sua assenza, per motivi di studio, frequenterà Bob, un ingegnere, resterà gravida, si sposeranno, andranno a vivere nella casa della suocera per motivi economici. Nascerà Caroline e….. la saga continua e la storia sembra ripetersi.
La collana di perle diede sempre un senso di sicurezza alle donne che l’indossarono ma fu veramente così? Vi ho raccontato a larghe linee  la trama e citato i personaggi più importanti di questa saga famigliare che comprende un arco temporale che va  dai primi del novecento ai giorni nostri e dove emerge prepotentemente la  personalità di queste donne che hanno offuscato quella dei loro uomini. Inseguendo sogni, a costo di sacrifici, disillusioni ed infelicità, con determinazione hanno lottato per non conformarsi allo stereotipo che la società del tempo pretendeva da loro.

Gaboardi Angela

 

Letto 4402 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy