NewEntry.eu - I LAVORI DI APRILE
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

I LAVORI DI APRILE

Giardino: completare la pulizia delle perenni dalla vegetazione secca, eliminate le infestanti dalle aiuole, mettete a dimora le nuove perenni. Piantate le bulbose che cresceranno all’aumento delle temperature, concimate e irrigate in caso di giornate asciutte. Completate la potatura dei rosai e mettete a dimora quelli nuovi per assicurare una buona fioritura.
Iniziate a rimuovere le protezioni dal freddo, completate le potature degli arbusti rimandando quelli di prossima fioritura. Potete tranquillamente creare le nuove aiuole con le fioriture annuali che vi garantiranno un giardini colorato fino all’autunno.
Arieggiate e ripulite il tappeto erboso, la dove necessario, fate unaltra semina e assicurate la partenza con un buon concime con ferro.
Terrazzo: concimate e pulite le piante che avete ricoverato nelle serre o sotto il telo protettivo, se volete un effetto più rapido vi consiglio una concimazione con concime idrosolubile. La dove necessario, rinnovate il terriccio, estraete la pianta dal vaso, ripulite una parte di quello vecchio e dopo aver fatto un piccolo strato sul fondo colmate il tutto. Si consiglia irrigazione per permettere alla terra di chiudere tutti gli spazi.  Anche gli agrumi che avete riparato, potete portarli all’aperto e concimarli, vi consiglio un’eventuale potatura ed un trattamento con olio minerale per evitare la nascita delle uova che hanno svernato durante l’inverno.
Frutteto: inizia per il frutteto un periodo critico, le piogge primaverili sono veicoli di malattia, vi consigliamo di trattare, in modo particolare contro le malattie fungine, con prodotti specifici, come avevo detto nell’articolo precedente (pubblicato sul numero del 28 febbraio 2013)  i funghi non si curano, si prevengono e superata questa fase di germoglio i problemi saranno risolti. Senza entrare nel merito dei nomi commerciali, vi consiglio un trattamento con fungicida ed insetticida abbinato con un’intervallo da sette a quindici giorni, anticipando o meno a seconda dell’andamento climatico.
Orto
Luna calante: barbabietola, bieta da coste e da taglio, carota, cipolla, indivia, lattuga, porro, rapa, ravanello, sedano e spinacio.
Luna crescente sotto serra: anguria, peperone, pomodoro, basilico. All’aperto : cardo, cetriolo, fagioli, melone, zucca, zucchino, cicoria, prezzemolo, rucola, bieta.
La luna è calante dall’ 1al 9 e dal 26 al 30.
Curiosità: l’asparago è una buona fonte di caroteni e vitamina B2, aumenta la fluidità del sangue, stimola la diuresi e favorisce la depurazione dell’organismo. Il ravanello con la sua gradevole piccantezza stimola la digestione, migliora l’attività del fegato con un effetto disinfettante e depurativo. Il suo uso in cucina rende appetibili molti piatti. Stiamo preparando una simpatica iniziativa per i venerdi sera di aprile e maggio, vi terremo informati.

Locatelli Giancarlo

Letto 1453 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy