NewEntry.eu - LETTERA AL DIRETTORE: NEW ENTRY NON E’ IL GIORNALE DELLA GENTE

LETTERA AL DIRETTORE: NEW ENTRY NON E’ IL GIORNALE DELLA GENTE

Sono una vostra costante lettrice, New Entry è un giornalino molto apprezzato,ma vorrei farle una osservazione se mi permette:mi sembra che più che il giornale della gente, come è reclamizzato in copertina, sia più che altro il giornale di quei 3-4 nomi che si ripetono all’interno, che certamente scrivono articoli interessanti, talvolta toccanti, ma mi pare giusto lasciare spazi anche ad altre persone, ad altri articoli, magari più interessanti e importanti che parlare della auto o dei cartoni animati come fate a volte, con tutto il rispetto.
Noto ad esempio che moltissimi miei articoli, di spessore, non li avete pubblicati, ad esempio gli articoli che parlano del trattato del MES, del fluoro, del latte che fa male... mi viene da pensare che abbiate paura di scomodare la sensibilità di gente in alto, gente che magari pubblica la sua pubblicità sul vostro giornale e mi pare che questa posizione sia prettamente di destra. Non mi interessa parlare di politica, ma se un giornale è di tutti, dovrebbe esserlo essenzialmente anche per fare informazione, e gli articoli che vi mandai lo sono, o credete sia meglio tenere la gente nella cieca ignoranza pubblicando qualche poesia e qualche rimbrottamento (mai di parte) dei nostri politicanti politiconi?!
Sarebbe giusto che il giornale sia anche uno sfogo e magari crei (perchè no?) dei dibattiti interessanti, senza polemizzare.
mi viene da pensare che chi compare assiduamente sul giornale sia o facente parte addirittura della redazione o vi dia dei contributi, il che sarebbe illogico dato che siete gratuiti no?
Certamente vi avrò offeso e me ne dispiace, quantomeno sapete il parere di una vostra lettrice,che a differenza di altri non ha peli sulla lingua. Non pretendo una risposta, sarebbe chiedere troppo.
Saluti
Laura Casarini
Gentile lettrice, secondo lei pretendere una risposta sarebbe troppo,  pensi che noi addirittura la pubblichiamo! Sì, dico la verità… ci ha offeso e PROFONDAMENTE!
Da 19 anni in provincia di Bergamo e da 8 anni in provincia di Brescia pubblichiamo ogni quindici giorni questo giornale tra mille insidie e pericoli e se non fosse perché per moltissime persone New Entry è un appuntamento fisso e prezioso, non so se ne varrebbe la pena proseguire. Riepiloghiamo le sue accuse…
1) Da chi scrive otteniamo dei contributi
2) Pubblichiamo solo testi che fanno comodo  
    agli inserzionisti
3) Che siamo di destra…
4) Preferiamo mantenere la gente cieca e la
    sciare spazio a poesie e cartoni animati.
Le risponderò punto per punto in modo da poter rispondere ad ogni suo quesito.
1)La crisi economica non ha risparmiato nessuno, nemmeno noi e nonostante tutto non abbiamo mai voluto e richiesto finanziamenti allo Stato, nessun appoggio a ente o associazione e tanto meno ai nostri lettori che pubblicano i loro pensieri gratuitamente. Non mi risulta che quando abbiamo pubblicato i suoi articoli nel recente passato abbiamo ricevuto del denaro da lei, o sbaglio? Il suo pensiero a riguardo di coloro che scrivono sul nostro giornale è meschino: pensare anche solo minimamente che percepiamo del denaro da loro è inacettabile. Pensi piuttosto che ci sono persone come Stefano Ghilardi che distribuisce il giornale gratuitamente da anni, Piergiorgio Ravasio che ci scrive le recensione dei film puntualmente da sempre e non ha mai preso un euro e tanti altri che non sto qui ad elencare.

2)NEW ENTRY E’ IL GIORNALE DELLA GENTE, ma non per questo possiamo pubblicare qualsiasi cosa: negli anni abbiamo collezionato tre denunce dove il sottoscritto ha rischiato pure fino ad un anno di carcere per smascherare certe gravi situazioni considerando che avevo pure le prove in mio possesso. Detto questo, per quanto riguarda i suoi articoli abbiamo ottenuto in questi giorni l’ok alla pubblicazione per l’articolo del Fluoro (lo troverà pubblicato sul prossimo numero) ma siamo in attesa di avere l’ok per quello del paracetamolo, (quello del latte non ci risulta averlo ricevuto…)
Come vede, non è così facile come sembra… bisogna pubblicare la fonte delle notizie e soprattutto verificare che ci siano le condizioni che non stiamo scrivendo baggianate.
Se ad esempio qualcuno mi invia un articolo dove dice che bere un bicchiere di sangue al giorno fa bene, capisce che devo documentarmi prima di pubblicare un’affermazione del genere? Quando denunciamo certe malefatte tutti a fare i complimenti ma poi a lavarsi le mani di fronte ad una denuncia… Detto questo continueremo a fare informazione vera, diversa, pulita (le nuove rubriche “REALECONOMIA” e “ROCKPOLITIK” ne sono un esempio come l’articolo pubblicato sullo scorso numero in collaborazione con il sito riparteilfuturo.it). E’ noto ormai come tanti si rifugiano nei social network in modo che possono offendere e denigrare qualsiasi cosa senza rischiare nulla (non c’è ancora una legge che tuteli) a differenze delle testate periodiche come la nostra, che sono soggette oltre che alle tasse,  a controlli e quant’altro…
3)Lei dice di essere una costante lettrice di New Entry e qui mi viene un dubbio: o è una lettrice svogliata oppure anche lei come la maggior parte della gente si chiede da che parte stiamo?  Incredibile, oggi bisogna essere per forza di destra, di centro o di sinistra (ah scusi ora c’è anche il Movimento a 5 Stelle) e pensi che non siamo neanche di” traverso”.  Magari quando scriviamo che bisognerebbero inasprire le pene per chi violenta e maltratta le donne sembriamo di destra e quando scriviamo di avere rispetto dell’ambiente che ci circonda possiamo sembrare di sinistra? Ma ci faccia il piacere: perché uno di destra non può avere rispetto dell’ambiente e viceversa?

4) Carissima lettrice, non abbiamo paura di scomodare la sensibilità della gente e tanto meno dei nostri inserzionisti (che senza di loro probabilmente non saremmo qui neanche a discutere) ma da qui a pubblicare tutto quello che arriva senza una verifica ce ne passa…
Un giornale come il nostro deve avere diversi contenuti in modo da conquistare più lettori possibili e anche perché da una profonda poesia può nascere l’intento di leggere altri contenuti all’interno del giornale della Gente. Dalla rubrica dell’auto possiamo ottenere lettori amanti delle quattro ruote che sfogliando il giornale possano apprezzare anche altri contenuti…

Capisco che il rancore a volte può far degenerare… capita spesso anche a me però mi sembra troppo, fare certe sue affermazioni senza una verifica (anche lei magari doveva documentarsi prima…).
In ultimo le ricordo che ogni quindici giorni ha la possibilità di leggere un giornale GRATUITAMENTE e non è cosa da poco, non crede?
Lei deve solo ringraziare i nostri inserzionisti se qualche volta ha potuto leggere i suoi, tra l’altro apprezzabili e interessanti articoli, perché ripeto, come è di nostra natura, non percepiamo denaro da chi arricchisce senza pretese il nostro e vostro giornale.
Con tutto il rispetto,
Gianluca Boffetti

Letto 3933 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy