NewEntry.eu - L’ULTIMA MODA: LA TECNOLOGIA DEL CLOUD
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

L’ULTIMA MODA: LA TECNOLOGIA DEL CLOUD

Oggi la tecnologia è a portata di mano, ma non è sempre stato così. Il cammino informatico parte da computer grandi come una stanza, con pochi HZ (Hertz = unità di misura della frequenza) e un solo cuore, fino ad arrivare al cellulare che comodamente teniamo in mano, o in tasca, con velocità di qualche GHZ (GigaHertz = Milioni di Hertz) e con più cuori. La tecnologia si evolve, rimpicciolendosi in nanometri: “da una stanza a una tasca”. Il nostro viaggio ha come punto di partenza l’ABC dell’informatica. Si tratta di un percorso introduttivo che ci permette di conoscere, passo a passo, tutte le tecnologie esistenti, qui divise in categorie. 

La prima è quella dei computer fissi (desktop), che si suddivide a sua volta in due rami. Il primo comprende i computer assemblati (“su misura” secondo gli esercizi di utilizzo) o preassemblati, ovvero realizzati in serie da grandi aziende come Acer, Hp ecc. Sono PC che nascono prevalentemente con sistemi operativi Microsoft (con varie versioni di Windows) e Linux (sistema operativo gratuito). Il secondo ramo è quello dei Computer Apple, che presentano solo il proprio sistema operativo. Tuttavia esiste la possibilità, grazie a macchine virtuali o configurazioni particolari, di utilizzare Windows su sistemi Apple. Il più recente sistema operativo del mondo Apple è il Mavericks.

La stessa suddivisione è presente anche per la seconda categoria, ovvero quella dei computer portatili (laptop). Qui vi si distinguono i portatili brandizzati (Asus, Sony, ecc.) da quelli della Apple, che prendono il nome di Macbook. Esistono MacBook di vecchie versioni, MacBook Air (meno requisiti in termini di prestazioni e potenza di calcolo) e i MacBook Pro (professionali, con maggiori prestazioni).

Una categoria a parte è quella dei Server: “super computer” utilizzati in ambiti professionali di medio/alto livello che montano sistemi operativi dedicati (come Windows server). 

Infine l’ultima categoria: smartphone e tablet, ormai computer in miniatura. Lo Smartphone, traducibile in italiano con “telefono intelligente”, a differenza del cellulare “tradizionale” permette di fare molte più cose: mandare mail, ascoltare musica, condividere foto, navigare in internet, ecc. I tablet invece, portatili e leggeri, sono la giusta via di mezzo tra computer e cellulari; utili per portare in giro dati. Rispetto a uno smartphone, un tablet ha uno schermo più grande e permette di avere più carica di batteria. Grazie ai tablet è stato possibile venire a conoscenza di altri sistemi operativi oltre al classico Windows, come le varie versioni di Android, Ios e Linux. Smartphone e tablet sono fondamentali per rimanere sempre connessi con facilità: stiamo passando da una velocità di rete chiamata HDSPA al nuovissimo LTE. Questi ultimi permettono, inoltre, un’immediata sincronizzazione con i dati del tuo Cloud personale. 

Cos’è il Cloud? Il Cloud è un raggruppamento di tutti i dati ed i servizi che possono contenere le categorie appena descritte; in pratica si tratta di un insieme di Server posizionati in una Server Farm, condivisi fra loro, che erogano servizi remoti di vario tipo. Il Cloud permette di salvare automaticamente contatti, mail, foto, file e servizi in remoto.  La parola Cloud è traducibile in italiano con “nuvola”. Il Cloud non è altro che una nuvola, in cui tutto ciò che viene salvato finisce li: c’è ma non si vede. Il Cloud rappresenta quindi una sicurezza e una risorsa (in parte gratuita), poiché permette di non utilizzare la memoria delle tue risorse, limitate e soggette a danneggiamenti e degrado. 

Quello proposto è un primo approccio al mondo dell’informatica, per farvi capire quali tecnologie esistono e a cosa servono. Il nostro cammino, per ora, termina qui, ma proseguirà nel prossimo numero di “New Entry”. Alla prossima, cari lettori! Nella speranza che termini come smartphone, tablet, server e cloud non vi siano più così estranei. 

Notizia dell’ultimo minuto: 

novità dal mondo Apple

 

Dopo la conferenza del 22 ottobre tenuta al YBC di San Francisco, ecco le novità dal mondo Apple. Finalmente in uscita il tanto atteso Mavericks: sistema operativo contenente migliorie per le comunicazioni e tantissime nuove funzionalità. Nella stessa settimana viene presentato il nuovissimo Iphone 5S. Cosa cambia dal 5? E’ la sua evoluzione, con un chip più potente (A7), l’assoluta novità del lettore di impronte digitali inserito nel tasto home (basta password e codici) e l’originalità del colore, non solo bianco e nero, ma anche champagne. In uscita anche l’Iphone 5C (cheap) versione economica dell’attuale Iphone 5; uguale a quest’ultimo in termini di requisiti tecnici e potenza: ciò che cambia è il materiale con cui è costruito. E’ stato inoltre presentato il nuovo Ipad air: chip potenziato (A7), cambia il design e pesa molto meno rispetto ad un Ipad. Altra novità è l’introduzione del display retina nell’Ipad mini, display con una risoluzione superiore del full HD.  Inoltre, è stata proposta la seconda generazione dell’Apple TV: “scatoletta” che si collega alla TV al fine di gestire i contenuti multimediali del proprio Cloud. Infine verrà rilasciata la data di uscita del nuovo Mac Pro: il computer fisso più potente della Apple. 

 

Letto 2923 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy