NewEntry.eu - L’Imperativo fa di un uomo l’Imperatore
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

L’Imperativo fa di un uomo l’Imperatore

Non c’è fine al peggio, finché non ci sarà fine alla discussione politica. Siamo tutti sbalorditi e increduli per quello che sta accadendo nel nostro paese, ma la verità è una sola : TROPPO BENESSERE !
Abbiamo voluto, preteso, preso e avuto tutto ciò che desideravamo … non c’era limite per nessuno.
Ognuno di noi, chi più chi meno, ha la sua colpa per avere stravolto la regolare e costante crescita arbitrata come sempre dalla logica delle cose … e dal tempo. Il secolo scorso è stato un continuo avvicendarsi di “nuove” novità. E’ di pochi anni orsono il maggior numero di invenzioni legate alla nostra vita quotidiana come la televisione e tutte le apparecchiature elettroniche e mediatiche che hanno contribuito al nostro cambiamento di vita.
L’illusione di facili guadagni con la finanza, il trasferimento e la manipolazione di valori INESISTENTI… il conseguente annullamento del nostro SAPERE CULTURALE …
L’annientamento, alla base perché diventata superflua, dell’EDUCAZIONE ..
La completa rinuncia del nostro CREDO ….
Tutto ciò ci ha fatto dimenticare il punto fondamentale che da secoli ha ispirato la storia del mondo: L’ONORE ! Nessuno più nomina questo sostantivo!
Cosa è L’ONORE? E’ rispettabilità di cui gode chi si comporta con onestà e rettitudine. E’ senso della propria dignità che impone di comportarsi con coerenza morale. E chi ce l’ha l’onore oggi ? Dovrebbero averla innanzitutto i nostri politici … e chi pensa di “essere”. Sono quelli che dovrebbero dare il BUON ESEMPIO! Sono quelli che non ammettono di aver sbagliato… che non sono capaci di chiedere scusa, che non hanno l’umiltà di andarsene o che non pagano le loro colpe! Ma……… potremo mai vedere un cambiamento prima di andarcene ? Se non con il coraggio e la forza, forse fra tre generazioni … !
Saluti, Mario Genini
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 923 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy