NewEntry.eu - L’ amore comporta - Biagio Antonacci
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

L’ amore comporta - Biagio Antonacci

L’amore comporta è il dodicesimo album in studio di Biagio Antonacci, anticipato dal singolo “Ti penso raramente”, in rotazione radiofonica dal 28 febbraio. Prodotto tra Los Angeles e Milano, con Michele Canova Iorfida, l’album è composta da tredici tracce di cui una, “Le Veterane”, scritta da Paolo Conte.
Biografia
Nato a Milano il 9 novembre 1963, ma vissuto a Rozzano periferia sud della città, anche se le estati le trascorre a Grantola; il padre è originario di Ruvo di Puglia e la madre di Milano. Già giovanissimo suona la batteria in gruppi di provincia, nonostante l’impegno scolastico per prendere il diploma da geometra. Nel frattempo lavora come carabiniere a Garlasco dove fa la conoscenza della mamma di Ron, che perora la sua causa e descrive al figlio le sue ambizioni artistiche. Ron lo raccomanda al leader degli Stadio Gaetano Curreri che lo fa debuttare in apertura di un suo concerto.
Prodotto da Ron, partecipa nel 1988, tra le Nuove Proposte, al 38º Festival di Sanremo con la canzone “Voglio vivere in un attimo”, senza accedere alla finale. Ottiene il primo contratto discografico e nel 1989 viene pubblicato il suo primo album, “Sono cose che capitano”. Il secondo album si intitola Adagio Biagio (titolo ispirato a una canzone ironica degli anni venti) ed esce due anni dopo. Qualcosa comincia a muoversi, le radio lo promuovono grazie ad alcuni brani piuttosto indovinati, “Danza sul mio petto” e “Però ti amo”, ed il successo è a portata di mano. Nel frattempo ha un legame sentimentale con Marianna Morandi, figlia di Gianni Morandi, con la quale ha avuto due figli: Paolo e Giovanni.
Il successo
Nonostante l’interesse suscitato dai primi due album, Antonacci non è riuscito a sfondare, ed è consapevole che se anche il terzo disco non dovesse soddisfare le aspettative che i discografici hanno su di lui si giocherebbe la carriera. In questi primi anni è piuttosto intensa anche la sua attività di autore, che comunque non viene meno negli anni seguenti. Tra gli altri artisti per i quali ha collaborato figurano gli Stadio (“Per Lei” del 1989), Syria, Angela Baraldi, Flavia Fortunato e Annalisa Minetti). Nel 1992, dopo aver scritto per Mietta (“Brivido di Vita”, “Lasciamoci Respirare”) e per Mia Martini (“Il Fiume dei Profumi”), propone il singolo, e relativo album, “Liberatemi” con cui gira l’Italia partecipando al Festivalbar e con cui ottiene finalmente un successo lusinghiero. Il cd “Liberatemi”, prodotto da Mauro Malavasi, vende 150.000 copie e sancisce l’importanza di Biagio Antonacci nel panorama musicale italiano. Nonostante gli impegni riesce a dedicare del tempo all’altra sua passione, il calcio, e diventa titolare della nazionale cantanti.
In una di queste occasioni conosce don Pierino Gelmini e collabora al suo progetto per il recupero di giovani emarginati con diverse iniziative. Nel 1993 partecipa per la seconda volta al Festival di Sanremo con “Non so più a chi credere”, classificandosi ottavo nella categoria Big, e nello stesso anno è in tour per tutta l’Italia ottenendo un ottimo riscontro di pubblico. Pubblica una raccolta con lo stesso titolo del brano sanremese, con un ulteriore inedito per la stagione estiva “Se ti vedesse mamma”.
La conferma
Per il quarto album bisogna attendere l’anno successivo, il 1994, quando esce Biagio Antonacci, con cui si conferma artista di successo. I singoli estratti sono “Non è mai stato” subito seguito a ruota dalla ballad “Se io, Se lei”. Il disco è ricco di potenziali singoli, e addirittura nell’estate del 1995 viene estratto un altro brano, “Lavorerò”, dall’arrangiamento vagamente reggae. Nella versione “album edit”, compare anche la sua compagna Marianna alle prese con una strofa in rap. L’album vende oltre 300.000 copie. Nel lavoro successivo, “Il mucchio”, pubblicato nel 1996 Biagio Antonacci compare oltre che come autore e interprete anche come produttore. Tra le 13 canzoni, “Happy family” scritta insieme a Luca Carboni e “Se è vero che ci sei” dove si è avvalso della collaborazione di Mel Gaynor, batterista dei Simple Minds. Del brano in questione verranno realizzate anche versioni in francese ed inglese, in duetto con la cantante e modella Viktor Lazlo. Il sesto album, “Mi fai stare bene”, è prodotto completamente da Antonacci e le canzoni “Quanto tempo e ancora” e “Iris (tra le tue poesie)” ottengono un enorme successo. L’album vende oltre 700.000 copie e rimane in classifica per due anni. Il tour che segue riceve lo stesso entusiastico riscontro tanto che al Festivalbar 1999 Biagio vince il Premio Tour. Tra la tournée e gli impegni con la nazionale cantanti, nel 2000 produce “Come una goccia d’acqua”, disco della cantante Syria nel quale sono presenti tre sue canzoni, tra cui quella portata dalla cantante pontina al Festival di Sanremo di quell’anno “Fantasticamenteamore”. Nello stesso anno esce “Tra le mie canzoni” una raccolta dei suoi maggiori successi e il DVD Live in Palermo registrato durante il concerto del 10 luglio 1999. Biagio conferma le sue doti di autore scrivendo, per Laura Pausini, il brano “Tra te e il mare” che riscuote consensi di critica e di pubblico in Italia e all’estero. Nel 2001 viene pubblicato l’album 9 novembre 2001, album che parla di sogni, di stati d’animo, di amore, di sentimenti e di tutto ciò che oggi è abbandonato, emarginato, dimenticato. L’album vende oltre 400.000 copie e ottiene il Premio Lunezia per il suo valore Musical-Letterario. Nel 2003 per il mercato spagnolo e sudamericano viene pubblicato “Cuanto tiempo...y ahora” che contiene 13 brani. A giugno è ospite del concerto di Firenze di Claudio Baglioni.
Convivendo
Continua la collaborazione con Laura Pausini e per l’album Resta in ascolto scrive il brano Vivimi. Nel 2004 parte il progetto Convivendo con l’uscita della prima parte, seguita nel 2005 dalla seconda. Esperimento nuovo nel mercato musicale italiano che vede l’uscita di due mini album, in tempo diverso, invece del più classico disco doppio. Convivendo - Parte I, uscito il 19 marzo 2004, vende oltre 500.000 copie ed è presente in classifica per 88 settimane consecutive, decretando il successo di brani come “Non ci facciamo compagnia”, “Convivendo” e “Mio padre è un re”. Al Festivalbar 2004 vince il Premio Album per Convivendo - Parte I. Nel febbraio dell’anno seguente esce quindi Convivendo - Parte II i singoli estratti da questo album sono “Sappi amore mio”, “Pazzo di lei” e Immagina. Del marzo 2007, due anni dopo Convivendo, è Vicky Love, i cui tre singoli estratti per le classifiche furono “Lascia Stare”, “Sognami” e “L’impossibile”.
Il 30 giugno 2007 si esibisce allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro davanti a 60.000 fans per il suo mega-concerto, il quale anticipa la tournée che partirà a novembre. Il 7 settembre 2007 vince il Premio Album per Vicky Love al Festivalbar 2007. Il 15 settembre 2007, all’MTV Day di Milano in piazza del Duomo esegue Sognami, L’Impossibile, Lascia Stare, Liberatemi e Convivendo. Dal 9 novembre 2007 al 19 aprile 2008 si è tenuta una tournée la cui apertura è stata a Treviglio (BG) e la chiusura al PalaLottomatica di Roma. Il 10 ottobre 2008 è uscito nelle radio Il cielo ha una porta sola, singolo di lancio che precede la pubblicazione dell’album omonimo, in uscita il 31 ottobre su etichetta SonyBmg. L’album contiene due brani inediti (scritti per la colonna sonora del film Ex di Fausto Brizzi) e tutti i più grandi successi di Antonacci scelti dai suoi fans tramite il sito Internet ufficiale. L’album contiene le sue inedite versioni dei brani Tra te e il mare e Vivimi già incise da Laura Pausini. Per Tra te e il mare chiede e ottiene il permesso di utilizzare il riff di Start me up, successo dei Rolling Stones del 1981, intitolandola quindi “Rolling version”. Il suo nuovo album intitolato Inaspettata è uscito il 13 aprile 2010 ed è stato anticipato dal singolo Se fosse per sempre in circolazione radiofonica dal 19 marzo. Nel 2011 Antonacci si esibisce per tre sere consecutive all’Arena di Verona e viene premiato ai Wind Music Awards con il cd Multiplatino per le 120.000 copie vendute dell’album Inaspettata.
In contemporanea con l’uscita di “Colosseo” Biagio annuncia che sta lavorando al suo prossimo album, che uscirà nei primi mesi del 2012. L’album “Colosseo” viene certificato disco d’oro per aver superato le 30.000 copie. Nel gennaio 2012 tra febbraio e marzo, sempre con la formula dei video, viene ufficialmente annunciato il nuovo disco del cantautore, in uscita ad aprile. Tramite Facebook e Twitter, Antonacci comunica che il singolo, in rotazione radiofonica da venerdì 9 marzo, s’intitola “Ti dedico tutto”.
A fine dicembre l’album Sapessi dire di no viene certificato doppio disco di platino per le oltre 120.000 copie vendute.[2]. E’ stato inoltre l’album italiano che ha primeggiato per numero di settimane di permanenza in testa alla classifica nell’anno 2012.

HIT PARADE 28/04/2014

1    L’AMORE COMPORTA - BIAGIO ANTONACCI   
2    GOGA E MAGOGA - DAVIDE VAN DE SFROOS
3    CAUSTIC LOVE - PAOLO NUTINI
4    NELLA BOCCA DELLA TIGRE - MONDO MARCIO
5    INCREDIBILE - MORENO
6    NOMADI 50+1 - NOMADI
7    MONDOVISIONE - LIGABUE
8    RACINE CARREE - STROMAE
9    MEET THE VAMPS
10 ‘A VERITA’ - ROCCO HUNT   

HIT PARADE 28/04/1064

1   E’ l’uomo per me - Mina
2   Non ho l’età (per amarti)    Gigliola Cinquetti
3   Una lacrima sul viso - Bobby Solo
4   Cin cin     - Richard Anthony
5   Città vuota - Mina
6   Please please me - Beatles
7   Ogni volta - Paul Anka
8   She loves you - Beatles
9   Ritorna - Gene Pitney
10 Pietà - Vasso Ovale

Letto 1876 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy