NewEntry.eu - La sindrome di Williams - 2^ Parte
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

La sindrome di Williams - 2^ Parte

•La Genetica
Nella maggior parte dei casi, il paziente è l’unica persona affetta della famiglia (la patologia è sporadica). In circostanze eccezionali, la sindrome viene trasmessa da un genitore affetto. Questo rilievo ha suggerito, alcuni anni or sono, prima dell’identificazione del difetto molecolare, che la SW fosse ereditata come un carattere autosomico (cioè non legato ai cromosomi sessuali) dominante (la mutazione viene ereditata in media dalla metà dei figli, indipendentemente dal loro sesso). La malattia è dovuta alla mancanza o DELEZIONE di un segmento del cromosoma 7. Nei casi non familiari (la maggior parte dei casi sono sporadici) la mutazione può originare sia nel gamete femminile che maschile. La delezione origina da un errato appaiamento tra sequenze ripetute che fiancheggiano il segmento comunemente deleto. La regione comunemente deleta è di circa 1,5 megabasi (1,5 milioni di basi). Circa l’1% dei pazienti presenta una delezione atipica inferiore a 1,5 megabasi (Figura successiva). Come già ricordato, la maggior parte dei soggetti con SW origina dalla delezione di un ampio segmento di DNA, localizzato nella parte prossimale del braccio lungo del cromosoma 7, mentre in circa il 5% dei casi il segmento critico non è deleto, ma è invertito sul cromosoma, producendo un analogo effetto a livello funzionale. Entrambe le mutazioni (delezione/inversione) sono favorite dalla presenza di sequenze identiche di DNA che fiancheggiano la regione comunemente deleta, a seguito di un alterato appaiamento (Figura successiva).
ASPETTI FISIOLOGICI
Apparato muscolo-scheletrico
A livello dell’apparato muscolo-scheletrico, è presente iperlassità articolare, verosimilmente correlata ad un “effetto di dose” dell’elastina, che puo’ agire da concausa del ritardo della deambulazione. Con il tempo, si possono manifestare alterazioni delle curve fisiologiche della colonna vertebrale con scoliosi, cifosi e lordosi. In alcuni soggetti possono anche evidenziarsi contratture articolari agli arti inferiori.
Apparato uditivo
I padiglioni auricolari non mostrano caratteristiche significative. A livello dell’apparato uditivo è presente un caratteristico aumento della sensibilita’ ai suoni. Inoltre, sono frequenti le infezioni croniche dell’orecchio medio.
Cardiopatie
I difetti strutturali del cuore costituiscono una componente clinica significativa della SW, essendo diagnosticati in circa l’80% del casi. Le principali malformazioni comprendono la stenosi sopravalvolare dell’aorta (presente nel 75% dei casi), la stenosi dei rami polmonari periferici (50%), la stenosi sottovalvolare dell’aorta, la valvola aortica bicuspide, la stenosi dei vasi epiaortici, la coartazione dell’aorta, il prolasso della mitrale (10%). La tendenza ai restringimenti vascolari (stenosi), non è specifica dell’aorta, ma puo’ coinvolgere altri distretti vascolari. Ad esempio, la stenosi dell’arteria renale è causa di ipertensione nella meta’ dei pazienti, prima dei 22 anni. Altri restringimenti possono interessare gli altri vasi, compresi queAnomalie Genito-urinarie
Le anomalie genito-urinarie sono comuni ed eterogenee. Possono riguardare la struttura del rene, la tendenza alla formazione di calcoli, i diverticoli della vescica, la difficolta’ nel controllo della minzione (enuresi notturna) e la suscettibilita’ alle infezioni urinarie.
Difetto di Accrescimento
Il difetto nella crescita stabilizza l’altezza finale dell’adulto a circa 165 cm (corrispondente o inferiore al terzo percentile). Oltre ad essere correlato al difetto genetico, il ritardo d’accrescimento ha concause comuni nelle difficolta’ all’alimentazione, nelle complicanze gastro-intestinali, compresi i diverticoli, e nella celiachia.
continua - 3
Fonte: Wikipedia

Letto 958 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy