NewEntry.eu - Rosso Cuore
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Rosso Cuore

Per essere sempre più vicini alla gente e per offrire un servizio più completo possibile a voi lettori, ecco una nuova rubrica ai nastri di partenza che darà la possibilità ad ognuno di voi di poter interagire con la Dottoressa Rita Ghezzi, psicologa, che ringraziamo già da ora per la sua preziosa collaborazione.
Gianluca
Eppure la logica di un semaforo è cosi semplice…verde si passa, rosso ci si ferma.
E io ero stata capace di dimenticarlo, mi fermavo al verde e andavo con il rosso.
“Strano”, pensavo, e guidavo sempre più concentrata per non diventare un pericolo reale per me e per gli altri. In realtà sorridevo di me: Freud l’aveva detto che l’inconscio è un calderone di istinti ribollenti… chissà poi cosa stava bollendo nella mia pentola in quei giorni.
Dovevo solo aspettare, e la risposta sarebbe
arrivata da sola. Il rosso è il colore del sangue, del fuoco, dell’avventura, della sofferenza e del
coraggio. Accelera il ritmo delle funzione corporee come il battito cardiaco, la pressione e il respiro. E io in quel periodo mi sentivo proprio così: rosso fuoco, rosso sangue, rosso cuore.
Questa rubrica è stata pensata per tutti i rosso cuore, per tutti coloro che stanno vivendo emozioni intense e passioni travolgenti, per chi sta vivendo l’angoscia del vuoto, l’ansia della separazione, la frustrazione di un cambiamento che tarda ad arrivare. Perché il verde torna sempre, ma torna prima e ancor più acceso se ci si
prende il tempo di farsi delle domande, di esprimere ed elaborare le proprie emozioni, di confrontarsi con gli altri.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. è il mio indirizzo e-mail. Sarò lieta di rispondere alle vostre lettere e, con il vostro consenso, di pubblicarne qualcuna.
A presto!
Dott.ssa Rita Ghezzi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Psicologa clinica e psicoterapeuta in formazione

Letto 1119 volte
Altro in questa categoria: Yara: che mondo ci è rimasto?!? »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy