NewEntry.eu - 2014: la Conoscenza
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

2014: la Conoscenza

Oggi vi presento un libro incredibile, chi vi mostrerà ciò che nessuno al mondo vi ha mai mostrato prima d’ora! L’autore, Davide Capelli, con un lavoro enorme ed estenuante, durato molti mesi, ha esaminato migliaia di fotografie e milioni di fotogrammi provenienti dai filmati originali della Nasa. In queste immagini ha trovato le prove inconfutabili della vita extraterrestre su Marte e sulla Luna. In questo libro che vi presento oggi, “2014 La Conoscenza”, l’autore ci fornisce le prove fotografiche dell’esistenza di una civiltà avanzatissima sulla Luna, negli anni ‘70. Ho avuto modo di intervistare l’autore e sono rimasta molto colpita dalle immagini che ho avuto modo di osservare, e dalle teorie formulate da Davide Capelli. L’autore sostiene che la Nasa, e gli Stati Uniti, hanno mentito al mondo intero, scienziati compresi, per ottenere una supremazia militare, economica ed industriale, mediante la tecnologia aliena sottratta sulla Luna negli anni ‘70.
Nel libro possiamo vedere immagini assolutamente sconcertanti! Sembra assurdo che per cinquant’anni nessuno al mondo si sia accorto dell’inganno e che solamente l’autore di questi libri fotografici sia riuscito a svelare il mistero... eppure è così! Le immagini che vedrete sono assolutamente autentiche, l’autore ha sfidato pubblicamente qualsiasi ente ad esaminare e contestare le immagini dei suoi libri.
In “2014 La Conoscenza” potrete vedere enormi astronavi sulla Luna, gli alieni che incontrano gli astronauti americani, vedrete i famosi UFO e, finalmente, scoprirete da dove provengono; è un libro che assolutamente non potrete fare a meno di sfogliare in breve tempo; ogni pagina sarà una sorpresa indescrivibile!  Ho parlato con l’autore di “2014 La Conoscenza” e mi sono fatta raccontare tutto. Questa è l’intervista:
“Davide Capelli, cosa ti ha spinto ad indagare sulla vita extraterrestre?”
“Mi ha spinto la mia costante ricerca della verità. Premetto che io, contrariamente a ciò che potresti pensare, facevo parte degli scettici. O meglio, non consideravo nemmeno l’ipotesi di una vita extraterrestre perché ero stato completamente indottrinato, fin dall’infanzia, che per poter trovare la vita nello Spazio avremmo dovuto viaggiare milioni di anni luce. Ebbene... non è così!”
“In che senso non è così?”
“Nel senso che se è vero che per trovare vita basata sul carbonio dobbiamo andare molto distanti nello Spazio, per trovare altre forme di vita, ad esempio basate sul silicio e sul fosforo/azoto, non dobbiamo andare molto distanti.”
“Vuoi dirmi che su Marte e sulla Luna esistono forme di vita basate sul silicio?”
“Non esattamente. Su Marte esiste una specie simile a noi, ho trovato antichi templi e statue che dimostrano che i marziani sono i nostri antichi déi, gli antichi astronauti. Puoi vederne le immagini nel mio libro del 2013  “La Sfinge d’oro – Primo trattato di archeologia marziana”
Attualmente, su Marte, è in corso una guerra. Non posso sapere chi sta combattendo ma potrai vedere, nei miei libri del 2013, le fotografie di quella che sembra essere un’antenna e, dopo pochi mesi, la stessa antenna completamente distrutta da un’esplosione. Sulla Luna, invece, convivono specie diverse, Mutanti, Rettiliani e Grigi, senza dubbio sono organismi viventi basati sul silicio e forse anche sul fosforo/azoto. Non hanno bisogno di respirare ossigeno. Non tutti gli alieni che puoi vedere nelle immagini sono biologici, alcuni sono droni, piccoli cyborg destinati alla sorveglianza. Prima degli anni ‘70 nessuno di noi conosceva il significato della parola “drone”, se qualcuno l’avesse pronunciata l’avremmo guardato come un pazzo. Al giorno d’oggi si tengono manifestazioni e gare di droni. L’idea, e parte della tecnologia dei droni, proviene dalle missioni Apollo degli anni ‘70. Devi sapere che gli astronauti americani, una volta sbarcati sulla Luna, furono controllati a vista da droni alieni volanti e non. I droni alieni sono molto diversi dai nostri, molto più avanzati, viaggiano a velocità incredibili e sfidano qualsiasi legge fisica a noi conosciuta.”
“Vuoi dirmi che gli astronauti americani si posarono in mezzo agli alieni?”
“Ti dirò di più. Gli astronauti americani si posarono a fianco delle enormi astronavi aliene, grandi come le nostre portaerei, nei pressi del loro aeroporto. Vedrai nel libro tutte le immagini che provano quel che dico. Ed ancora, sono convinto che gli Stati Uniti domandarono il permesso agli alieni per poter allunare! Se non avessero domandato il permesso all’allunaggio sarebbero stati distrutti!”
“Nel tuo libro parli del segreto conservato per cinquant’anni, e sostieni che ciò è un crimine contro l’Umanità. Puoi chiarire meglio questa tua accusa? Perché parli di crimine?”
“Prova a pensare a migliaia di studiosi e scienziati che, in tutto il mondo, hanno sprecato la loro vita cercando vita nello Spazio, formulando teorie completamente sbagliate, scrivendo libri che tramandano agli studenti universitari informazioni sbagliate. Prova a pensare a milioni di morti in nome di un Dio che non è quello in cui abbiamo creduto. Vedi, qui entra in ballo la Creazione e gli insegnamenti avuti. Noi non siamo stati creati ad immagine e somiglianza di Dio. Noi siamo una specie inferiore, notevolmente inferiore, siamo a metà strada tra le scimmie e i marziani, ed a milioni di anni di evoluzione dagli alieni lunari. Per ultimo, prova a pensare alla supremazia militare, economica, finanziaria, ottenuta dal mondo occidentale dopo queste scoperte sulla Luna. Non è un crimine questo? Hanno speso miliardi di dollari dei contribuenti americani, hanno portato un messaggio di pace agli alieni, scritto nelle nostre varie lingue, ma non hanno riportato sulla Terra le risposte avute! Tutto ciò è avvenuto in nome della supremazia mondiale! Tenere l’Umanità nell’ignoranza completa, impedirne l’evoluzione intellettuale per poterla sottomettere a qualsiasi loro interesse economico o militare, questo era lo scopo. Se non è un crimine contro l’Umanità questo, se non è un crimine tenerci come animali ignoranti, quale dovrebbe essere?”
“Pensi di pubblicare altri libri fotografici con le prove dell’inganno?”
“Pubblicherò ancora un libro, probabilmente prima di Natale, sarà l’ultimo libro fotografico. Sarà un libro incredibile anche questo, non ho ancora terminato le mie ricerche ma ti posso già dire che le immagini che sto esaminando in queste settimane sono veramente fantastiche. Ho pubblicato una decina di libri fotografici tra il 2013 e il 2014, con migliaia di fotografie incredibili. Rinnovo la mia pubblica sfida al CICAP a dimostrare che le fotografie dei miei libri sono false.”
“Hai progetti per il futuro?”
“Pubblicherò un libro, nel 2015, dove formulerò una teoria basata sulle mie scoperte di questi anni. Più precisamente, comporrò un gigantesco puzzle d’informazioni, di esperienze antiche e moderne, di racconti e leggende, di mie ricerche e di ricerche di altri. Alla fine potrete leggere un libro che sconvolgerà tutto ciò che vi hanno raccontato. Ovviamente la teoria potrà essere contestata ed anche corretta in alcune sue parti. Le fotografie sono un’altra cosa, le fotografie non sono teoria e quindi non possono essere contestate. Le immagini possono essere solamente vere o false.”
“Come mai i tuoi libri sono pubblicati da te, autonomamente, e non da una grande casa editrice? Sono libri d’interesse mondiale, che svelano il più grande mistero della Storia dell’Umanità.”
“Ho inviato copia dei miei libri a tutte le grandi case editrici, ai giornalisti. Nessuno ha risposto. Nessuno ha dato rilevanza alle mie ricerche, probabilmente pensano che io sia completamente pazzo. Devi considerare che non so nemmeno chi riceve materialmente il mio libro, e se chi lo esamina è in grado di comprenderne l’importanza.”
“Siamo più di sette miliardi di persone sulla Terra e tu sei l’unico uomo che ha avuto il coraggio di pubblicare una decina di libri con centinaia di fotografie autentiche di astronavi ed alieni. Come ti senti?”
“Mi sento come Giordano Bruno prima di essere bruciato sul rogo.”
“Spero che i tuoi libri abbiano il successo che meritano. Dimmi, che ne pensano gli ufologi delle tue scoperte?”
“Gli ufologi, non tutti, mi detestano perché non riescono a capire come ho fatto a scoprire cose che loro non hanno mai scoperto in cinquant’anni. I militari mi detestano perché ho svelato al mondo i loro segreti e dove hanno rubato la tecnologia. I petrolieri mi detestano perché ho svelato al mondo che esiste un’energia cosmica gratuita che riesce a muovere nello Spazio, a velocità inimmaginabili, astronavi grandi come le nostre portaerei. Gli scettici, i debunkers, mi detestano perché ho dimostrato inconfutabilmente l’esistenza degli alieni, ed ora devono cambiare mestiere.
I religiosi mi detestano perché ho dimostrato che i terrestri non sono stati creati ad immagine e somiglianza di Dio, ma esistono creature extraterrestri più antiche e progredite di noi di milioni di anni, e che, molto probabilmente, hanno contribuito alla nostra creazione per poterci sfruttare.”
“Come hai avuto queste informazioni?”
“Mi spiace, è un segreto. Devi sapere solamente che le fotografie sono autentiche.”
“Temi per la tua vita dopo aver rivelato al mondo questi segreti?”
“La vita ha un senso solo se riusciamo, almeno in parte, a capire chi siamo e dove andiamo; dovrebbe essere così per tutti. L’amore e la conoscenza sono l’unico patrimonio che possiede la nostra anima. La conoscenza ce l’hanno negata, ed io l’ho ritrovata e ve l’ho trasmessa.
Solo questo conta.”
“Insomma Davide... ti ama qualcuno?”
Risposta: “Sì... milioni di persone in tutto il mondo, con la mente aperta e in cerca della verità!”

Davide Capelli ha riunito le immagini di Marte e della Luna nei suoi libri e li ha pubblicati nel sito www.ilmiolibro.it , dove sono acquistabili con carta di credito.
Nadia Este ha intervistato lo scrittore/ricercatore Davide Capelli il giorno della presentazione del suo libro“2014 La Conoscenza”.
Nadia Este
Pavone del Mella (BS)

Letto 1934 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy