NewEntry.eu - La vita che non avresti voluto...

La vita che non avresti voluto...

Sono giorni molto freddi e ho avuto la sfortuna di stare spesso all’aperto di notte. Non capisco come facciano a sopravvivere i senzatetto. Quando arrivavo a casa mi infilavo sotto le coperte (plurale!) ma non sono riuscito a togliermi il freddo dalle ossa. E’ un freddo fisico ma è anche un freddo psicologico. Qualcuno sta molto male. Qualcuno a cui sono affezionato. E’ stato sfigato nella vita anche se qualche problema se l’è cercato. Non mi piace glorificare le persone quando sono in difficoltà, è mentire. Intanto io perdo tempo in cose in fondo poco importanti. Non mi riferisco al quotidiano ma a quei piccoli problemi che, in fondo, ci creaiamo da soli. Per orgoglio?
Nel mio caso non credo, penso sia un livello di autostima più basso rispetto a quello storico. Insomma... creo i problemi dove non ci sono!
Quando mi guardo intorno mi sento abbastanza bene e penso che se il mio livello di autostima è basso quello di tanta gente è sottoterra! Ma quando mi confronto con “me stesso” ne esco con le ossa rotte (e fredde! Brrrr...)
Non riesco a telefonare, a chiedere informazioni. Non voglio altre brutte notizie ma ciò che voglio io non produce nessun effetto reale.
Intanto il telefono suona per il “quotidiano” e io non sono in grado di fingere. Non imparerò mai a fingere sui sentimenti. Ma so che le Persone non sono abituate a questo modo di comportarsi. Si stupiscono, si imbarazzano. Speriamo che chiami qualche Amico, con la “A” maiuscola. E perché non lo chiamo io? Boh!
E perché ho detto che non vado a cena con conoscenti? Sono simpatici. Non cambia niente se ceno fuori o se sto a casa ad aspettare. Però non sono andato. Fortuna che sono single altrimenti magari la metà non avrebbe capito. O forse avrebbe capito per prima.
Buona fortuna. Anche se non so in che direzione augurarti di andare, imprigionato ad un esistenza che non è quella desiderata, fatta di pianti, di fatica nel camminare, di fatica nel vivere e di ricordi di soli trent’anni di vita o da un’altra parte dove comunque non esistono certe torture. Un abbraccio
Sara

Letto 1217 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy