NewEntry.eu - Le scadenze di novembre
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Le scadenze di novembre

Diverse le scadenze fiscali alle quali sono chiamate le imprese nel mese di novembre: tra queste spiccano i versamenti IVA, gli acconti IRES e IRAP, le ritenute IRPEF, i contributi INPS, INAIL ed ENASARCO, le comunicazioni sui redditi nei 730 integrativi, gli adempimenti in ambito fatturazione, elenchi INTRASTAT e flussi UniEmens, imposte di bollo e registro, operazioni con paesi Black-List.
=> Scadenze fiscali 2014: il calendario completo
14 novembre
Entro il 14 novembre i soggetti IRES devono inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle minusvalenze di ammontare superiore a 50.000 euro, derivanti da operazioni su azioni o altri titoli negoziati.
15 novembre
-Annotazione delle fatture attive del mese precedente e degli incassi dell’intero mese precedente nel registro dei corrispettivi qualora risultino dall’emissione di scontrini e/o ricevute fiscali;
-registrazione delle fatture di ammontare modesto (inferiore ai 300 euro) del mese precedente;
-emissione e annotazione della fattura differita per le consegne o spedizioni avvenute il mese precedente per le quali è stato emesso il documento di trasporto o documento equivalente;
-comunicazione telematica alla cassa previdenziale dei redditi 2013 risultanti dal modello UNICO 2014.
Cadendo il 15 di sabato, la scadenza slitta a lunedì 17 novembre. Stesso discorso per i versamenti fiscali con scadenza fissata originariamente al 16 del mese, che cade di domenica:
-IVA a debito dei contribuenti mensili, presso istituti e aziende di credito o uffici, agenzie postali e concessionari della riscossione mediante modello F24, utilizzando il codice tributo: 6010;
-IVA a debito del III trimestre dei contribuenti trimestrali, mediante F24 e codice tributo 6033, con maggiorazione 1% a titolo di interessi;
- contributi INPS (terza rata) da parte di artigiani e commercianti, calcolata sul reddito minimale, con eventuale credito risultante da UNICO utilizzabile in compensazione;
-ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente;
-contributi previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni di lavoratori dipendenti e collaboratori di competenza del precedente mese;
-ritenute IRPEF di dipendenti e collaboratori;
-contributi gestione separata INPS sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese, da parte dei committenti;
-quarta rata INAIL da chi in sede di autoliquidazione ha scelto di rateizzare saldo 2013 e acconto 2014.
Scadono a fine mese, slittando a lunedì 1 dicembre:
- versamento del secondo acconto 2014 IRPEF, IRAP, IRES, Gestione separata INPS, contributi I.V.S. artigiani e commercianti;
-invio telematico della dichiarazione UNIEMENS relativa al mese precedente;
-invio degli elenchi relativi alle operazioni effettuate nel mese precedente con i Paesi inseriti bella Black List;
-rilevazione sulla scheda carburante del numero dei chilometri dell’automezzo;
-versamento dell’imposta di registro – pari al 2% del canone annuo – relativa ai contratti di locazione non soggetti a cedolare secca decorrenti dal giorno 1 del mese mediante modello F23, utilizzando i codici tributo 115T per la prima annualità e 112T per le annualità successive.

CALCOLO DELLA PENSIONE
Sul sito INPS è disponibile in download il software CARPE PC (CAlcolo REtribuzione PEnsionabile) per il Calcolo della Retribuzione Media Pensionabile e sulla possibile rata della propria pensione. Si tratta di un simulatore online utile per ipotizzare a quanto ammonterà la propria pensione una volta raggiunti i requisiti necessari per ottenere l’assegno previdenziale in base ai contributi versati. Un calcolo tutt’altro che banale, soprattutto dopo le modifiche entrate in vigore con la Riforma delle Pensioni Fornero.

 

Letto 1082 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy