NewEntry.eu - La rocca di Solferino (Mn)
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

La rocca di Solferino (Mn)

In cima al colle più alto di Solferino, conteso dagli Austriaci all’esercito francese alleato dei piemontesi nelle battaglia del 24Giugno 1859, sorge una maestosa costruzione di 23 metri di altezza che risale al 1022. Definita “La Spia d’Italia” per la sua posizione strategica , è circondata da un ampio parco.  Nella Rocca, acquista e ristrutturata dalla Società, si conservano cimeli rinvenuti sul campo di battaglia. All’interno e lungo la rampa lignea che porta alla terrazza panoramica, sono altresì esposti documenti relativi alla storia della Rocca ed alla zecca dei Gonzaga di Solferino.
Prima di giungere sulla terrazza si apre una grande sala in cui campeggiano i ritratti di Vittorio Emanuele II e di Vittorio Emanuele III e che per questo è denominata “Sala dei Sovrani” .
Dalla terrazza della Rocca si può godere lo stupendo panorama della rigogliosa campagna sottostante e vedere in lontananza, verso il nord, la Torre di San Martino, distante circa 10km ed il lago di Garda ed al sud le prime propaggini appenniniche, Castiglione delle Stiviere e la vasta pianura padana fino alle prime propaggini degli Appennini.
Ingresso:
ADULTI: 2,50 € - BAMBINI 6-10 anni: 1,00 €
RIDOTTO 11-18 anni e ultra 65 + COMITIVE: 2,00 €
COM. CON GUIDA (pren. obbligatoria): 3,00 €
LA CAPPELLA OSSARIO DI SOLFERINO
Ad est del museo si diparte, in leggera salita, un suggestivo viale di cipressi che porta alla Chiesa di San Pietro in Vincoli, trasformata dalla Società, dopo averla acquistata dalla Curia Vescovile di Mantova, in Chiesa-ossario.
Al lato sinistro dell’ingresso vi è un busto bronzeo di Napoleone III collocato in occasione del centenario della morte dell’Imperatore, mentre sulla destra, vi è una piccola piramide di pietra che ricorda il generale francese Auger ferito il 24 giugno a Cà Morino e quindi morto a Castiglione delle Stiviere. Sulla facciata della chiesa campeggiano due mosaici raffiguranti, l’uno, San Pietro e l’altro il Redentore, sovrastati da una statua della Madonna con ai lati due angeli della Resurrezione. All’interno, nell’abside, sono custoditi 1413 teschi ed innumerevoli ossa dei caduti.
Cinque busti di altrettanti generali francesi che caddero sul campo nella Campagna d’Italia si fronteggiano all’ingresso del Tempio.
IL MEMORIALE DELLA CROCE ROSSA
Dal parco che circonda la rocca, si stacca verso ovest un viale di cipressi, detto di San Luigi, in onore del Gonzaga salito alla gloria degli altari, che la tradizione vuole fosse solito passeggiare in quel luogo..
In fondo a detto viale, nell’anno 1959, in occasione del centenario della battaglia, la Croce Rossa Internazionale ha eretto un memoriale a ricordo di quella Idea che qui scaturì nel cuore e nella mente di Henry Dunant (Biografia) e che porterà alla nascita della Croce Rossa Internazionale.

Come raggiungerci
Treno: Mantova, Desenzano del Garda
Autostrada: A4 MI-VE
uscita Sirmione/Desenzano d/G
Aeroporto: Verona, Montichiari
Rocca di Solferino
Vicinale del Castello - Solferino (MN)
Tel. 338 7501396

Letto 1058 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy