NewEntry.eu - Le avventure di Huckleberry Finn
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Le avventure di Huckleberry Finn

La serie a cartoni animati de “Le avventure di Huckleberry Finn” (titolo originale “Huckleberry no boken”) venne trasmessa per la prima volta su Rai Uno nel 1980 all’interno del programma “3, 2, 1... contatto” (era l’esordio di Paolo Bonolis in tv) e da allora seguirono diverse repliche sulle varie emittenti locali. Tratta dal romanzo di Mark Twain, un capolavoro della letteratura americana, la serie “Le avventure di Huckleberry Finn” è composta da 32 episodi della durata di 20 minuti ciascuno e venne amata dai bambini di quegli anni grazie anche alla simpatica sigla “Huck e Jim” cantata dai Louisiana Group. Ultimamente è stata trasmessa su Italia 1 dal lunedì al venerdì alle ore 7,55 con il titolo “Un fiume di avventure con Huck”. La storia è ambientata negli stati dell’America sudista della prima metà del 1800, prima della guerra di secessione, quando gli africani venivano strappati dalla loro terra, importati in America e fatti schiavi nelle colonie. Huck è un ragazzino di circa dieci anni, che fugge dalle continue percosse del padre alcolizzato, vivendo per qualche tempo dentro una botte ed in seguito intraprendendo un viaggio su di una zattera in compagnia dello schiavo Jim, evaso dalla sua colonia, pertanto ricercato dai cacciatori di taglie. Lungo il fiume Mississippi, i due saranno protagonisti di mille avventure, talvolta dai risvolti molto tristi, che metteranno in luce lo strato sociale e culturale dell’America di quegli anni, fatto di problemi razziali, divisioni di classe, contraddizioni e ipocrisie che culmineranno con la guerra di secessione del 1861. Visto che la scomparsa di Huck dal villaggio è coincisa con la fuga di Jim, si vocifera che lo schiavo abbia rapito il ragazzo; in realtà i due hanno intrapreso un viaggio comune verso la libertà. Insieme a loro vi è Lily, un piccolo scoiattolo che risulterà utilissimo nel corso delle loro avventure. Inizialmente Jim cerca di far capire ad Huck che è meglio separasi, dal momento che il colore della loro pelle è diverso. Nonostante Huck lo rimproveri, Jim se ne va, ma ben presto viene avvertito dallo scoiattolo Lily che un grosso pesce ha abboccato all’amo, Jim è in difficoltà e il pesce viene pescato grazie all’aiuto di Huck. I due capiscono che soltanto unendo le loro forze potranno superare le varie difficoltà, pertanto si cibano del delizioso pranzetto, dal momento che erano a digiuno da diversi giorni. Dal momento che Jim è sospettato per il suo rapimento, Huck decide di tornare al villaggio, per sentire cosa dice la gente circa la loro scomparsa, pertanto si traveste da ragazza, con un cappello largo e una gonna e una sera si reca a casa di una signora spacciandosi per una certa Cecilia Williams, assumendo una voce e un’atteggiamento femminile. La donna racconta della scomparsa di Huck e che su Jim c’è una taglia di 300 dollari, che saranno dati a chi riuscirà a catturalo e a riportarlo al suo “proprietario”. Huck rimane scandalizzato da quelle parole e uscito in tutta fretta da quella casa, si reca da Jim per avvertirlo. Jim decide di dirigersi verso l’Illinois e Huck lo segue, ma ben presto Jim viene catturato dai suoi inseguitori.
Huck, con uno stratagemma, riesce a liberare Jim all’interno di una capanna, mentendo ai rapitori e vengono ospitati nella casa di un reverendo. I cacciatori di taglie capiscono che il reverendo nasconde il fuggiasco pertanto, si recano nella sua casa, ma qui trovano Huck disteso nel letto, che si finge malato di vaiolo (malattia contagiosissima per quei tempi) e i due scappano di gran carriera. Qualche giorno dopo, il reverendo e la sua famiglia fingono un corteo funebre che si dirige verso il cimitero, ma nella bara ci sono nascosti Huck e Jim, che quando si trovano lontani da occhi indiscreti, ringraziano i loro amici e riprendono il loro viaggio lungo il fiume Mississippi.
Nel corso delle avventure Jim viene ferito durante una fuga, mentre Huck in cerca di aiuto viene accolto dalla famiglia Greyford, dopo averlo erroneamente scambiato per un membro dei loro acerrimi nemici: la famiglia Jefferson. La famiglia Greyford è molto ricca e viste le simpatie del loro figlio nei confronti del nuovo amico, accoglie Huck con tanta benevolenza. Grazie alla sua simpatia, Huck gode di mille comodità e privilegi, ma si sente in colpa per la sofferenza del suo amico Jim, che viene curato all’interno da dei coloni. Huck assiste all’amore contrastato fra la bella Sophie, la figlia del signor Greyford e George, il figlio del signor Jefferson, che non curanti dei contrasti fra le due famiglie rivali, sono costretti a vedersi in incognito. Huck sarà testimone e protagonista di come l’amore fra i due ragazzi, riuscirà ad appianare anche i difficili contrasti familiari.

Tutti i nomi, immagini e marchi registrati sono copyright © Group Tack, Nippon Herald, Fuji TV e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

Letto 821 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy