NewEntry.eu - Adam, un viaggiatore a tempo indeterminato!
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Adam, un viaggiatore a tempo indeterminato!

Quella che sto per raccontarvi è la storia di Adam, un ragazzo inglese conosciuto a casa di alcuni colleghi. Adam ha 23 anni ed ha fatto una scelta rivoluzionaria, una scelta che mi ha incuriosito ed affascinato. Dopo aver conseguito la laurea per “accontentare” i propri genitori, ha deciso lasciar tutto e partire. A differenza della stragrande maggioranza dei suoi coetanei alla disperata ricerca di una occupazione, Adam si rifiuta di trovare un lavoro che faccia arricchire gli altri più che se stesso.. “tanto vale viaggiare” ci ha detto! Quando ci siamo conosciuti era appena tornato da un’esperienza di oltre un anno in Australia, seguita ad una simile in Cina. Adam ha vissuto per due anni a bordo di un furgoncino e con qualche lavoretto qua e là, tra canguri e praterie, è anche riuscito a mettere da parte 3500 sterline che gli serviranno per la sua prossima impresa, ovvero quella di tornare in Cina, attraversando Europa e Asia in bici! Di sicuro quello che ad Adam non manca è il coraggio,  il coraggio di andare controcorrente rifiutando l’idea di essere costretti a fermarsi per troppo tempo in un posto, avendo un mondo intero da visitare. Mentre lui ci raccontava le sue mille esperienze non vi nascondo di aver pensato di trovarmi davanti ad un pazzo, e mi chiedevo se questo stile di vita potesse essere in sintonia con l’avere una relazione affettiva più o meno stabile e duratura, con l’avere dei figli.. se anche queste emozioni debbano essere considerate un diktat piuttosto che un qualcosa cui siamo inclini per natura. In realtà non sono stati i suoi racconti a colpirmi di più, quanto il fatto che lo stesso Adam prima di salutarci e di prometterci che ci invierà una cartolina dalla Cina, ci abbia rivelato che ad oggi profili come il suo siano richiesti in misura sempre maggiore dalle grandi multinazionali per motivare i dipendenti, e che siano anche retribuiti molto bene. Ed è stato in quel momento che ho pensato.. ma non sarà che forse siamo noi ad aver sbagliato tutto?
https://miscri20.wordpress.com

Letto 785 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy