NewEntry.eu - Bisogna ridere prima di essere felici, per paura di morire senza avere riso”. Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Bisogna ridere prima di essere felici, per paura di morire senza avere riso”. Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

UNO STRANO TEMPO
La maestra a Pierino: “Pierino mi sai dire che tempo è non sarebbe dovuto nascere?” “Semplice signora maestra” - risponde Pierino - “preservativo imperfetto!”.
INSEGNARE BENE
Prendilo dolcemente tra le mani e fallo raddrizzare. Ora infilalo nel buco, se non entra bagnalo dolcemente con la lingua...Possibile che non sai cucire?
AD OGNUNO IL SUO MESTIERE
Se fossi un pittore ti dipingerei, se fossi cantautore ti canterei, se fossi scultore ti scolpirei. Ma sai sono solo un trombettista...
MEGLIO RICORDARLO
Il proprietario di un Bar ha affisso nel suo locale questo cartello: “Chi beve per dimenticare è pregato di pagare prima”.
ORDINE DEL COMANDANTE
Il Comandante della portaerei nucleare della marina militare statunitense viene avvertito dagli addetti radar che c’è un piccolo puntino sulla loro rotta. Allora il comandante in persona si mette alla radio e partorisce un: “Qui parla il comandante della portaerei nucleare Roosevelt, ammiraglia della marina militare statunitense! Spostatevi o vi speroniamo!”.
Dall’altra parte con voce stridula ed evidentemente alticcia: “Qua Mario Ulcigrai, spostatevi voi!”.
Oramai mancano pochi minuti all’impatto e il comandante si irrita e fà: “Qui parla il comandante della poraterei nucleare Roosevelt, ammiraglia della marina militare statunitense!
Spostatevi o vi facciamo a pezzi!”.
“Qua Mario Ulcigrai, sposteve voi!”.
Mancano un paio di secondi all’impatto e il comandante irritato ma fiero: “Forse non avete capito: qui parla il comandante della portaerei nucleare Roosevelt, ammiraglia della marina militare statunitense avente una stazza complessiva di 5000 tonnellate! Spostatevi o tra trenta secondi vi speroniamo!”.
“Qua Mario Ulcigrai, guardian del FARO, cavoli vostri!”
SCAMBIO DI PARERE
Dopo avere fatto l’amore i due rimangono assorti nei loro pensieri. A un tratto lui domanda: “Cara hai mai desiderato sapere cosa si prova ad essere un uomo?” Lei: “Io no tesoro e tu?”
MEGLIO NON DIRE NIENTE
Giovane marito, tutto nudo, si contempla con ammirazione nello specchio della camera d’albergo.
“Con due centimetri in più”, dice fieramente, “sarei un re.”
“Sì” ribatte la moglie, “e con due centimetri in meno saresti una regina.”
ASPETTANDO LA POSTA
Due pazzi si incontrano dopo tanti anni vicino ad una cassetta della posta: - Cosa fai qui? - Ho appena spedito una lettera...
- A chi l’hai spedita? - A me stesso!
- E cosa ti sei scritto? - Non lo so ancora non mi è ancora arrivata...

Letto 855 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy