NewEntry.eu - Il verme delle donne e degli uomini (2^ parte)
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Il verme delle donne e degli uomini (2^ parte)

Settima margheritina.
Perché l’uomo, che ha una testa diversa dalla nostra, nel momento in cui ci sposiamo ragiona in questo modo: “Amo mia moglie, mia moglie ama me, mantengo la mia famiglia, le consegno la busta paga, non vado mai al bar…. va tutto bene”. Per il marito va tutto bene, per la moglie no. La moglie si sposa aspettandosi tutte quel corteggiamento di prima. Per far capire tutte queste cose a un marito, altro che dieci anni. La battuta più bella: la moglie chiede al marito la solita domanda: “Mi vuoi bene?” risposta del marito: “Se sono sempre qui”. Cioè per il marito il fatto di essere sempre li è una prova di grande amore, a lui basta la presenza fisica. Ma a tua moglie non basta che tu sia sempre li, vuole anche qualcosa d’altro. Scena frequente di un matrimonio. La moglie parla ,il marito sta guardando la televisione e dopo un po’ la moglie dice: “Ma mi hai sentito?” “certo che ti ho sentito” “ripeti quello che ti ho detto”.
Il marito ripete le parole della moglie, ha sentito la moglie, ma non l’ha ascoltata. Sono due cose diverse.
Allora questa margherita del verme la troviamo nel Vangelo nella pagina delle tentazioni di Gesù. Gesù è stato tentato su  tutto come ciascuno di noi, con tutte le belle donne che lo seguivano, è stato tentato anche su quello, ma il Vangelo ne ricorda tre.
1.Prima tentazione è quella del pane “di che queste pietre diventino pane”. Essere tentati sul pane a stomaco pieno, non era una gran tentazione. Ma dopo giorni di digiuno non era male. Quando recitiamo il Padre nostro cosa diciamo? “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” oggi - quotidiano cioè dacci il pane adatto per l’oggi. Che non è il pane che mi andava bene ieri, e non è il pane che mi andrà bene domani.
Però ogni giorno c’è un pane diverso anche nella coppia. Anche nella coppia c’è un pane.
Tutti i giorni ci deve essere un pane diverso, non lo stesso pane, per cui oggi ci diciamo solo buonanotte, oggi facciamo bene l’amore, oggi ci abbracciamo, oggi discutiamo per due ore perché dobbiamo arrivare ad una scelta insieme, oggi parliamo beatamente per dieci minuti di fila, oggi facciamo solo una sveltina.
Ma tutti i giorni ci deve essere un pane diverso da quello degli altri giorni. Altrimenti il nostro amore digiuna, dimagrisce e poi muore.
Oppure con un’espressione popolare molto efficace così diciamo: “Il matrimonio è la solita minestra” .
continua-3
Belotti

Letto 1189 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy