NewEntry.eu - Notte sull’acqua - Ken Follet
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Notte sull’acqua - Ken Follet

Ken Follett è nato a Cardiff nel 1949, laureatosi in filosofia all’University College di Londra ha lavorato come giornalista. La sua straordinaria carriera di scrittore inizia nel 1978, con l’exploit de La cruna dell’ago. Anche i successivi romanzi (tutti editi in Italia da Mondadori) hanno ottenuto un successo mondiale: Triplo, Il codice Rebecca, L’uomo di Pietroburgo, Sulle ali delle aquile, Un letto di leoni, Notte sull’acqua, Una fortuna pericolosa, Un luogo chiamato libertà, Il terzo gemello, Il martello dell’Eden, Codice a zero, Le gazze ladre, Il volo del calabrone, Nel bianco, Alta finanza, I pilastri della terra, Mondo senza fine, ecc.ecc. Cambiando genere ha narrato la storia del novecento con: La caduta dei giganti, L’inverno del mondo e I giorni dell’eternità.

Lo chiamano Clipper  ma il nome tecnico è Boeing 314. La flotta della linea aerea Pan American ne ha già in dotazione sei ma ne ha commissionati alla Boeing altrettanti. E’un idrovolante straordinario, capace di trasportare i passeggeri attraverso l’Atlantico nel lusso più totale. In fatto di confort e di eleganza è paragonabile ai favolosi transatlantici ma questi impiegano dai quattro ai cinque giorni per attraversare l’oceano, il Clipper, invece, é in grado di farlo in sole venticinque o trenta ore. La rotta è tra Southampton e New York con scali previsti in Irlanda, a Terranova e nella baia di Fundy. Siamo nel  settembre del 1939. Sul molo l’entusiasmo dei passeggeri che, per vari motivi, stanno per imbarcarsi, è palpabile. Nessuno di loro può minimamente presagire l’avventura che vivranno durante la notte, “La notte sull’acqua”, appunto, che sarà la più emozionante e drammatica della loro esistenza. Gli Oxenford s’apprestano a lasciare l’Inghilterra per ideologia politica:  lui, lord Oxenford,  è un fascista e vuole sottrarsi all’inevitabile arresto, i figli, Margaret e Percy, vorrebbero restare e rendersi utili nell’imminente conflitto ma, soggiogati dalla potestà autoritaria e dispotica sono costretti a partire mentre la figlia maggiore, che é un’hitleriana convinta, contro la volontà del padre è emigrata in Germania.
Durante la transvolata però, a causa degli eventi, i figli sapranno affrancarsi dalla tirannia del padre e far prevalere la loro personalità: Percy dimostrerà d’essere un uomo coraggioso e  Margaret di saper affrontare la vita anche insieme ad Harry Marks. Harry Marks è un bell’uomo e decisamente fortunato. Nella vita è sempre riuscito a cavarsela in ogni frangente nonostante la sua professione di ladro di preziosi. Aveva lavorato come apprendista da un gioielliere ed aveva acquisito la conoscenza delle pietre preziose ed il loro valore commerciale. Adescando alcune ragazze dell’alta borghesia era riuscito ad inserirsi nel “bel mondo londinese” ed a mettere a segno dei colpi che gli permettevano di fare la bella vita. Nell’ultimo periodo però troppe coincidenze nelle denunce dei furti portano la polizia sulle sue tracce e quindi, per scongiurare il carcere, deve “svignarsela”. Acquista un biglietto per gli Stati Uniti e sogna una brillante carriera come pilota; gli sarebbe piaciuto diventare ufficiale della RAF.  Diana Lovesley, che da tempo si sente trascurata dal marito Mervyn, dopo molti ripensamenti, ha deciso d’abbandonarlo e partire con l’amante. Non immaginava certo che lui, un industriale sempre dedito al lavoro, ma con un brevetto di pilota, l’avrebbe inseguita con un piccolo aereo per imbarcarsi sul Clipper al primo scalo in Irlanda. E su quel piccolo aereo chiede un passaggio, Nancy Lenehan, un’imprenditrice che deve assolutamente rientrare a New York per evitare che il fratello, con una truffa, la espropri dalla fabbrica di scarpe fondata dal padre, di cui sono entrambi soci.
Con loro, per altre ragioni, viaggiano: un’ambigua principessa russa, dei gangster ingaggiati da un uomo d’affari filo-nazista che vuole impedire la fuga oltreoceano di uno scienziato ebreo e, scortato da un agente segreto, un affiliato della mafia. I passeggeri del Clipper, durante la traversata, avranno modo di stringere amicizie e amori; di contrastarsi, di affrontarsi apertamente o di aiutarsi fra loro, senza però intuire nulla della minaccia incombente sull’aereo e quindi sulle loro vite; sono in balia della decisione che prenderà il motorista dell’aereo Eddie Deakin. Egli, prima della partenza, ha ricevuto una telefonata agghiacciante da parte di alcuni sconosciuti che tengono in ostaggio la giovane moglie incinta e che lo ricattano intimandogli di dirottare l’idrovolante su indicazioni precise di un passeggero. Riuscirà la malavita nel proprio intento? Chi é il misterioso personaggio che gestisce il crimine dall’idrovolante
Romanzo dall’ambientazione originale ed affascinante dove, come sempre, l’autore caratterizza con abilità tutti i personaggi le cui  vite s’intrecciano  in un crescendo continuo di forti emozioni: amori, odio, tradimenti, potere, interessi economici, rivalità e colpi di scena che sapranno suscitare nel lettore la giusta suspence per intrigarlo fino all’ultima pagina.
Gaboardi Angela

Letto 1088 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy