NewEntry.eu - Non smetterai di ridere...
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Non smetterai di ridere...

È quasi mezzanotte quando in un hotel di una cittadina si presenta un tizio che si avvicina alla reception e chiede una camera. Mentre l’uomo della reception sta preparando le carte il tizio vede una donna stupenda seduta lì vicino. Allora chiede al concierge due minuti e si avvicina alla donna per attaccar discorso. Poco dopo il tizio si avvicina al banco con la donna sottobraccio e, con grande faccia tosta, dice all’uomo della reception: “È incredibile, ma ho incontrato mia moglie anche lei in questo albergo per lavoro. Bisognerebbe che ci trovasse una camera doppia per tutti e due per questa notte”. Naturalmente non c’è problema e i due vanno a dormire nella stessa camera. Il giorno dopo, dopo che la donna è già partita, il tizio passa alla reception per pagare e con grande stupore si vede consegnare una fattura di 2.000 euro! “Ma qui c’è uno sbaglio. Per una notte non è possibile che io abbia speso tanto!”. E il receptionist: “Lei è rimasto a dormire una notte, ma sua ‘moglie’ era qui da 3 settimane...”

Un tizio al ristorante ordina tortellini in brodo. Dopo poco arriva il cameriere con la scodella fumante di tortellini, ed il tizio nota che il cameriere tiene il pollice ben dentro il brodo. Per evitare polemiche non dice niente e, anche se un po’ schifato, mangia i tortellini. Poi ordina per secondo cotoletta e purè di patate. Dopo poco arriva lo stesso cameriere con il pollice infilato nel purè. Ancora una volta il tizio fa finta di niente e si mangia il secondo, sempre più schifato. Poi ordina un caffè. Dopo poco arriva lo stesso cameriere ancora con il pollice tutto dentro la tazzina. A questo punto il tizio sbotta: “Ora basta, ragazzo! Non puoi proprio fare a meno di tenere il tuo dannato pollice dentro tutto quello che mi devo mangiare?”. “Abbia comprensione, signore. Ho il legamento del pollice slogato, e il mio medico si è raccomandato di tenerlo sempre al caldo!”. E il tizio, con tutto il cuore: “E allora, ficcatelo nel sedere!”. “È quello che faccio, signore, tra una portata e l’altra...”.

Bambino: “Caro Babbo Natale, come regalo quest’anno mandami un fratellino”. Babbo Natale: “Caro bambino, mandami tua madre”.

Lei al marito: “Mario, sei sicuro di aver sposato la persona giusta?”.
Lui: “Beh, sì, mi pare... non eri tu che avevi il vestito bianco in chiesa?”.

Per una notte non è possibile che io abbia speso tanto!”. E il receptionist: “Lei è rimasto a dormire una notte, ma sua ‘moglie’ era qui da 3 settimane...”

Lo sai che medicina usa Babbo Natale se una renna della slitta cade e rimane a gambe all’aria? Il Voltaren.

Messaggio d’amore: “Mia adorata, ti amo più di quanto le parole possano dire. Per te scalerei le vette più alte del mondo, attraverserei i deserti più desolati e le lande più fredde del Polo Nord. Ti amo”.

P.S. Ci vediamo domenica, se non piove.

Letto 410 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy