NewEntry.eu - Sono passati 12 mesi da quel giorno...
Stampa questa pagina

Sono passati 12 mesi da quel giorno...

Ecco, questo è più o meno l’orario in cui ci siamo sentiti per l’ultima volta per telefono lo scorso anno, poi è seguita un ultima mail ...con poche parole “ci sentiamo domani” con una faccia sorridente...poi il vuoto assoluto!
La mattina dopo verso le 8, la chiamata di Francesca, strano, non mi aveva mai chiamato personalmente...ho pensato forse: “hai perso il cellulare...” poi la voce di Francesca, “Michele èstato ricoverato questa notte...” Ma come? Cosa e’ successo? Vedrai non sarà nulla di grave...Miky è forte, non molla!
Invece sono passati 12 mesi e anche se hai lottato te ne sei comunque andato...ho avuto la fortuna di abbracciarti e augurarti buon viaggio mentre te ne andavi verso un mondo migliore. Hai lasciato un vuoto enorme e ovunque tu sia una cosa te la voglio dire caro Miky:  a proposito dell’ultima mail avevi proprio ragione tu e avevo torto io... non te lo dico per farti contento, ma perché con la tua partenza hai dimostrato che ci sono cose più importanti delle priorità per le quali cercavo di convincerti e portarti alla mia causa. Ti vedo, stai sorridendo e i tuoi occhi si sono plissati mentre i miei si stanno riempiendo di lacrime... Cavolo quanto mi manchi Miky! Noi stiamo andando avanti con Stefy ma non è più lo stesso, hai lasciato un vuoto dentro di noi e fuori...in questi giorni come tutti quelli passati da quel maledetto giorno, un pensiero è sempre per te... quest’anno mi è capitato di vederti in sogno e tutte le volte mi hai detto che stavi bene...sarà vero? Non saprei, so solo che qui giù senza di te è difficile e quando si mette male chiamo Fra (non spesso per fortuna) e cerco conforto in Lei. Hai davvero sposato la migliore, in questi mesi soprattutto Lei ha dimostrato una forza incredibile e ha dato coraggio a tutti quelli che hanno voluto starle vicino. Non si è resa conto che mentre avrebbe dovuto essere il contrario, il coraggio ce lo dava Lei!!!
Grande Donna, vicino anche a Mamma Agnese e a Papà Umberto...non mi dimentico di Chiara e Simone che stanno crescendo sotto l’ala di Francesca che funge da Mamma e da Papà. Due creature meravigliose che hai lasciato davvero troppo presto. Forse, dopo tutto, scriverti mi fa bene...come vedi la solita egoista...che questa mia possa raggiungerti ovunque tu sia grande uomo... Fortunata sono stata ad avere incrociato il tuo cammino...mi manchi e mi mancherai a lungo Miky.
Noelle Pagiaro

Letto 720 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy