NewEntry.eu - 3 Maggio 2017
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

3 Maggio 2017

Le poche volte che mi muovo di casa è per la mia bancarella (che ora chiamo “della Provvidenza”) oppure per la spesa.  Ieri mattina mi son mossa per la spesa; per quella vitale, indispensabile e… come sempre accendo la radio, da lungo tempo ormai fissa e sintonizzata su Radio Maria.
Ed ecco che capita un programma ove, in diretta, le persone telefonano per condividere le loro Poesie… Solo la parola,  Poesia, per me  è Luce... sempre… ed ascolto. Eh si  (mi dico)… è il mese di Maggio… e le stesse, infatti, son quelle dedicate alla Madonna. Da sempre, Lei, per me... vien dopo di Lui… e Le chiedo, come ogni giorno, perdono. Il Cristo è la mia vita; da sempre.
Ma torno all’ascolto. Persone telefonano, salutano, ognuno dà del suo meglio…
Alcuni passi meritevoli, alcuni semplici, sentiti; tutto merita, sempre,  tutto serve…
Ma ecco… che telefona “un”  Salvatore da Palermo. Scrive poesie e dice che Quella che andrà a seguire s’intitola “Vergine Santa, siamo nelle Tue Mani”. Data l’agosto 2003 e attendo il sentire…
Ma che dire? Già le prime parole.. la profondità del contenuto han raggiunto l’altezza, il centro del mio cuore; han saputo attraversarmi l’anima, al punto che ho fermato l’auto, e mi sono accostata per potermi consentire un “ascoltare”  al meglio…. ogni singola parola.
Tutte parole perfette, tutte da non credere; come avessi avuto per me, per la prima volta, una preghiera nuova, importante, MIA… capace di allargare…  capace di non far pensare solo al nostro piccolo operare, ma capace di allargare, come un manto prezioso, luminoso ed avvolgere  l’universo intero.
Ringrazio Internet, la tecnologia, perché ho potuto riascoltare, e.. poco alla volta trascrivere.. quanto sentii.
Chiaramente la punteggiatura, etc,… son di mia semplice dislocazione…e chiedo venia, a priori, per ove non corretta non sa  render giustizia e forza al contenuto.
Ma Ecco, quindi… Ecco la Poesia/Preghiera che tanto mi colpì .  E ringrazio… per la lettura.

Vergine Santa, siamo nelle Tue Mani
Che dirò, Signora, al mondo che mi guarda e non sorride ? Che dirò ai miei Fratelli che si disperano, che piangono, che muoiono di fame ?
Che dirò ai vecchi abbandonati, ai figli tuoi… dimenticati ? Che dirò a quanti non hanno fede e muoiono disperati ?
Mamma del Cielo, apri gli occhi di quanti hanno smarrito la via e non sanno più sognare, immergi nel tuo cuore quelli che non hanno più lacrime da versare.
Oggi, più che mai, siamo tutti nelle tue mani;
Abbiamo paura di precipitare in un pozzo profondo e non potere più risalire, abbiamo paura di essere stati dimenticati pure dagli Angeli e dai Santi, e che l’Ira del Signore possa abbattersi su di noi, all’improvviso, e cancellarci dalla faccia della terra.
Madre della Misericordia,
Tu sola puoi fermare il braccio e le spade col candore della tua preghiera,
Tu sola puoi deviare le bombe che stanno lanciando contro gli innocenti.
Quanti bambini, ogni giorno, perdono la vita, per la cattiveria degli uomini e per la loro sete di potere.
Tu sola puoi consolare il dolore di ogni mamma, perchè… Tu sola… sei la Mamma di ogni dolore!
Tu sola puoi riportare l’Uomo sulla Via della Pace!
Vieni Maria, prima che sia troppo tardi, prima che il vento e la bufera ci abbattano sulle porte del mondo, prima che le mura della nostra vita siano frantumate, prima che la Chiesa di Cristo venga polverizzata dall’odio e dalla morte.
AMEN.
Salvatore da Palermo
Un grazie a Gabriella Masoni per averla inviata

Letto 346 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy