NewEntry.eu - La cellulite
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

La cellulite

BEN RITROVATI CON LA NOSTRA RUBRICA DEL BELLESSERE. OGGI VI PARLIAMO DELLA CELLULITE. QUEL BRUTTISSIMO INESTETISMO CHE NON FA DIFFERENZE di ETA’O PESO.
LA CELLULITE E’ SPESSO UNA FASTIDIOSISSIMA COMPAGNA DI VITA DI CUI FAREMMO VOLENTIERI A MENO. SI SVILUPPA IN TRE STADI E DIPENDE MOLTO DALLO STILE DI VITA CHE SI CONDUCE.

Sono state ipotizzate decine di cause diverse: disturbi del metabolismo, disordini nutrizionali, specifiche architetture sottocutanee, alterazioni della struttura del tessuto connettivo, fattori ormonalI, fattori genetici, disturbi del sistema microcircolatorio, alterazioni nel sistema linfatico, alterazioni nella matrice extracellulare,
infiammazioni. Tutte le principali ipotesi formulate sulle cause della cellulite sono oggetto di controversia con argomenti pro e contro e si è portati a pensare che “la cellulite sia dovuta dalla combinazione di tutti i fattori discussi includendo ormoni, genetica, microcircolo, tessuto adiposo”. La cellulite si può manifestare a diversi stadi in diverse aree corporee anche nello stesso soggetto. Viene normalmente classificata con la scala Nürnberger e Müller, che la divide in 4 stadi:
0 = assenza di segni di cellulite
1 = la pelle affetta risulta liscia, ma compaiono segni di cellulite pinzando la pelle o contraendo i muscoli.
2 = le introflessioni della cellulite sono presenti e visibili anche senza sollecitare la pelle.
3 = presenza delle alterazioni dello stadio 2 in maggior numero e su un’area più estesa, accompagnate dalla presenza di noduli.
Sono state introdotte altre classificazioni dove la severità dell’inestetismo e delle alterazioni topografiche può essere misurata in densità, dimensioni, profondità oltre che considerando la lassità dei tessuti ed altri parametri fisiologici. Nell’ipotesi che considera la cellulite una pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica i diversi stadi rappresentano il percorso eziopatogenico della cellulite, dove lo stadio edematoso precede gli stadi successivi considerati una evoluzione/degenerazione del fenomeno. Viene così caratterizzata come Edematosa, associata ad un edema cioè accumulo di liquidi, soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia.
Fibrosa: associata a fibrosi, cioè con un aumento delle strutture trabecolari e dei setti di tessuto connettivo che ripariscono in diversi lobi il tessuto adiposo sottocutaneo. È caratterizzata da piccoli noduli non percepibili al tatto se non come rugosità sottocutanea e dalla cute a buccia d’arancia.
Sclerotica: dove forma una sclerosi, così un indurimento dei tessuti associati a noduli di grandi dimensioni e placche . Può essere molto dolente.
Vi sono molti fattori considerati aggravanti della cellulite come vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido: il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite. Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento, il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria.
Causa un’alimentazione sbagliata, cioè troppo piena di calorie e di cibi ricchi di grassi e di sale, si forma un accumulo di adipe localizzato, ritenzione dei liquidi.
Postura sbagliata e con gambe accavallate, contribuisce ad aggravare la circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi.
Troppo tempo in piedi immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria.
L’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi. Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto, ostacolano il ritorno venoso e linfatico e impediscono il corretto funzionamento dell’importantissima “pompa venosa”.
Stress e fumo sono altri fattori che aggravano lo stato della cellulite perché lo stress aumenta il livello degli ormoni e invece il fumo ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo. Essere in sovrappeso o affetti da obesità.Diversi accorgimenti possono aiutare a prevenire la cellulite. Alcune attenzioni nell’alimentazione, un’attività fisica costante, l’uso di abiti confortevoli e non troppo stretti, scarpe con tacchi non eccessivamente alti e modificazioni della postura sono i rimedi più facili da attuare per prevenire questo fastidioso disturbo della pelle.Tra i vari rimedi sicuramente l’attività fisica, la corretta alimentazione, scarpe comode ecc, ma ci si può avvalere anche di trattamenti estetici, che aiutano a migliorare e in molti casi ad eliminare la cellulite. Nel nostro centro proponiamo pressoterapia ad infrarossi con l’aggiunta di fanghi e bendaggi, massaggi connettivali e linfodrenanti e trattamenti specifici con ICOONE LASER, un‘apparecchiatura di ultima generazione attraverso la quale, dopo un’attenta valutazione, vengono eseguiti dei percorsi di drenaggio, rimodellamento, tonificazione o dimagrimento a seconda delle necessità. A differenza di altre tecnologie, ICOONE LASER, genera una vera e propria ginnastica della pelle, grazie a rulli brevettati in grado di sollevare, massaggiare e stimolare i tessuti; è indolore e regala una sensazione di benessere e relax. La combinazione dei rulli con due sorgenti di luce, laser e led, migliora ed accelera la riduzione del volume delle cellule adipose, stimolando il rassodamento della pelle. E come disse Helena Rubinstein
“Non esistono donne brutte, solo donne pigre”.

Staff “La Perla del Benessere”

Letto 134 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Questo sito prevede l utilizzo dei cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione riterremo accettato il loro utilizzo

  
Privacy Policy